Lunedì, 15 Luglio 2024
Serie C

Serie C - Per il Fiorenzuola è crisi nera: rossoneri travolti (0-4) dal Legnago

Terza sconfitta consecutiva (la sesta in otto gare) per la squadra di mister Bonatti che ora rischia la panchina. Ospiti sul velluto con due gol tempo: avanti con Rocco e Giani, nella ripresa chiudono il match ancora Rocco e poi Svidercoshi. E ora arrivano Virtus, Vicenza e Triestina

Il Fiorenzuola cade e lo fa bruscamente con la peggiore prestazione della stagione. Una partita che cambia pelle all’ottavo, peggiora drasticamente due minuti dopo ed entra in un tunnel dove non c’è davvero quasi nulla da salvare.
Quattro gol subiti peggiorano ulteriormente la statistica che vede ora la difesa come peggiore non solo del girone A ma dell’intera serie C: un fardello pesantissimo che rende ogni cosa più difficile, a partire dalla singola partita fino al campionato.
I rossoneri in avanti non si vedono praticamente mai con Morello e Gonzi troppo evanescenti: la reazione, che spesso nella passata stagione aveva riaperto anche gare compromesse, non si vede ed ora con di fronte Virtus Verona e Vicenza la salita diventa un passo dolomitico.
Nel finale arrivano fischi dalla tribuna all’avviso di mister Bonatti: è il diesse Bernardi a decidere di parlare nel post-gara, «tutti siamo in discussione» un commento che spiega bene la situazione in casa rossonera.

Centoventi secondi di buio per il Fiorenzuola e il Legnago non resta a guardare. All’ottavo, alla prima sortita nella trequarti, Van Ransbeeck sbaglia l’aggancio che si trasforma in un assist involontario per Rocco: l’attaccante prende d’infilata la difesa e calcia trovando prima il palo e poi il fondo della rete.
Nemmeno il tempo di rimettersi in sesto che i veronesi raddoppiano: questa volta però il vuoto lasciato sulla sinistra è piuttosto netto, ne approfitta Muteba che scivola via e serve in mezzo Giani, non c’è scampo per Sorzi che può solo guardare il pallone entrare in porta.
La luce rossonera fatica ad accendersi con la metà campo che rischia tantissimo al ventunesimo quando prima Viero e poi Diaby tentano la conclusione, dall’altra parte ci si aggrappa faticosamente a Morello e Ceravolo; alla mezz’ora Beretta conquista e calcia una punizione dal limite: è solo barriera. Dalle parti di Sorzi però non si smette di tremare: nell’azione successiva Muteba passa a destra e crossa in area, Giani di testa colpisce in pieno il palo. La prima frazione si chiude con un lampo di Ceravolo che si gira in area, Fortin si rifugia in angolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C - Per il Fiorenzuola è crisi nera: rossoneri travolti (0-4) dal Legnago
SportPiacenza è in caricamento