Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Pannella e Sèleco cedono il Pro Piacenza a una cordata bresciana guidata dal dg Londrosi?

Il nuovo direttore generale in estate aveva già guidato una cordata pronta a rilevare il club di via De Longe e ora il tema torna d'attualità dopo la scelta di Sèleco di andare al concordato per la grave crisi che coinvolge la società

Massimo Londrosi, terzo dg in 4 mesi al Pro Piacenza

E’ possibile che dietro all’arrivo di Massimo Londrosi come nuovo direttore generale del Pro Piacenza ci sia la possibilità che il club venga ceduto da Pannella? Al momento questa rimane un’ipotesi, ma è sul piatto e non a caso proprio Londrosi in estate si era avvicinato al Pro Piacenza come rappresentante di una cordata bresciana interessata all’acquisizione della società.
L’indiscrezione, confermata da alcune fonti, è rafforzata anche dalla notizia della richiesta di concordato che la Sèleco, proprietaria del Pro Piacenza, ha ottenuto dal Tribunale di Trieste. Lo stato di crisi in cui versa la società di Pannella è stato causato, oltre che «dai ritardi nelle concessioni al Porto di Trieste» - si legge sul quotidiano Il Piccolo - anche dalle ingenti risorse investite per il rilancio del marchio Sèleco che sponsorizza da due anni la Lazio, la Salernitana, il Pordenone, il Pontedera, basket, volley e a giugno comprò il Pro Piacenza.
Proprio questa maxi esposizione potrebbe portare il Tribunale di Trieste, a suggerire una cessione della società che rappresenta un costo importante. La situazione di crisi, infatti, persiste dentro al Pro Piacenza perché se da un lato è vero che lo stato di agitazione è rientrato (e sembra proprio per la promessa di cessione a una cordata) è pur vero che la messa in mora rimane attiva e a metà novembre, se non saranno saldati gli stipendi di luglio, agosto e settembre, i giocatori potranno iniziare a svincolarsi.
A tutto questo va aggiunta l’indiscrezione che vuole i giocatori nuovamente sul piede di guerra a partire da lunedì prossimo, sembrano infatti pronti a lanciare un nuovo ultimatum alla società che se non sarà rispettato porterà allo sciopero dei calciatori per la stracittadina dell’11 novembre contro il Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento