Domenica, 19 Settembre 2021
Serie C

Pro Piacenza - Morrone: «Siamo in regola, se ci diranno di cambiare la fideiussione lo faremo»

Il dg del club rossonero dopo i dubbi che la Covisoc ha sollevato, per 10 club di Serie C, sulla fideiussione emessa dalla Finworld

E’ il direttore generale del Pro Piacenza, Alfonso Morrone, a intervenire direttamente dalle colonne del sito tuttoc.com per specificare la posizione del club rossonero, tra i dieci evidenziati dalla Covisoc che non avrebbero la fideiussione a norma perché emessa dalla Finworld, società assicurativa nel mirino della Lega.
«Siamo in regola con tutto - spiega Morrone - la Lega ci ha solo fatto presente che la Finworld è sotto la lente di ingrandimento. Il consiglio di stato sta valutando la posizione della Finworld, se lo Stato ci dirà che dobbiamo sostituire la fideiussione con un’altra allora lo faremo senza problemi nel pieno rispetto delle regole. Ripeto, il Pro Piacenza è regolarmente iscritto alla Serie C 2018/2019, siamo una società solida».

Il comunicato stampa del Pro Piacenza sulla vicenda

"L’A.S. Pro Piacenza 1919 Srl, comunica che, in data 12 Luglio la CO.VI.SO.C., tenuto conto della certificazione favorele della Lega Italiana Calcio Professionistico, ha riscontrato il rispetto dei “criteri infrastrutturali, sportivi ed organizzativi” e dei “criteri legali ed economico-finanziari” previsti per l’ottenimento della Licenza Nazionale ai fini dell’ammissione al Campionato di Serie C 2018/2019. 

In merito all’informativa sull’intermediario finanziario Finworld spa 

ricevuta dalla Lega PRO in data 13 Luglio, la società, avendo operato nel pieno rispetto delle regole, intende precisare che se venisse revocata l’efficacia e la validità delle fideiussioni emesse da tale istituto, prevvederà con immediatezza, alla sostituzione della stessa con una nuova fideiussione".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Piacenza - Morrone: «Siamo in regola, se ci diranno di cambiare la fideiussione lo faremo»

SportPiacenza è in caricamento