Questo sito contribuisce all'audience di

Mercoledì il Consiglio Federale in cui si decideranno le sorti di Serie A, Serie B e Lega Pro

La Figc decreterà la chiusura dei campionati Dilettanti ma il dibattito sarà tutto concentrato sui professionisti e sulla questione della Serie C che non è in grado di tornare in campo ma rischia di doverlo fare, almeno per playoff e playout.

Potrebbe essere questa la settimana decisiva per il calcio italiano. Mercoledì 20 maggio ci sarà il Consiglio Federale in cui si decideranno le sorti di Serie A, Serie B e Lega Pro. Il presidente Figc, Gabriele Gravina, pensa a una linea unica per tutti i campionati professionistici ma se la Serie A può discutere su alcuni punti del protocollo medico, come la Serie B, è altrettanto vero che la Serie C non sarebbe in grado di metterlo in pratica per due motivi: gli esorbitanti costi e le capacità organizzative. Il problema è dunque la C e più nello specifico lo è la decisione sulla quarta promozione: sarebbe il Carpi in base al calcolo meritocratica della media punti/partite ma il ragionamento è inquinato proprio dal fatto che il Carpi ne ha giocate meno di Reggiana e Bari.
Si parlerà anche di questo oltre ai format dei prossimi anni, mentre il Consiglio del 22 maggio sancirà la fine di tutti i campionati dilettantistici e anche qui bisognerà trovare una soluzione sul meccanismo promozioni/retrocessioni e playoff/playout, ovviamente con uno sguardo alla prossima stagione che per tutti, probabilmente, non inizierà prima dell’autunno.
Intanto, la Figc ha comunicato di aver adottato l’ultimo DPCM del Governo e pertanto ogni manifestazione sportiva (anche a porte chiuse) rimane sospesa fino al prossimo 14 giugno. Da quella data in poi potrebbe ripartire la Serie A.

Questo l’ordine del giorno del Consiglio federale, che inizierà alle 12:

- informativa del Segretario Generale; modifiche regolamentari;

- nomine di competenza;

- decreto Presidente Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020: provvedimenti conseguenti; circolare UEFA n. 24 del 24 aprile 2020: determinazioni in ordine alle modalità di conclusione dei campionati stagione sportiva 2019/2020;

- competizioni ufficiali professionistiche e dilettantistiche stagione sportiva 2019/2020: provvedimenti conseguenti;

- Licenze Nazionali stagione sportiva 2020/2021;

- termini tesseramento in ambito professionistico stagione sportiva 2020/2021;

- ratifica delibere di urgenza del Presidente Federale; varie ed eventuali

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento