rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Serie C

Figc - Mercoledì il Consiglio Federale: che cosa accadrà al Pro Piacenza? Il rischio radiazione rimane alto

Il club rossonero potrebbe essere estromesso - a causa delle ormai note vicende - dal campionato ma non direttamente dal Consiglio, piuttosto si vareranno una serie di norme ad hoc. Senza il Pro la classifica sarà da riscrivere

E’ difficile ipotizzare che qualcosa possa salvare il Pro Piacenza dalla radiazione. Nel Girone A i rossoneri sono certamente la società più in sofferenza e che per certi versi sta falsando un campionato già di suo enormemente compromesso, con una raffica di recuperi ancora da giocare e per di più senza conoscere le regole su promozioni, retrocessioni, playoff e playout.
Il club di via De Longe, a differenza di Cuneo e Lucchese che condividono con il Pro solo la vicenda fideiussione, non ha più nulla: da due mesi non vanno in campo prima squadra e giovanili, non ci sono figure professionali o dirigenziali, nemmeno i tecnici ci sono più.
Oltremodo impossibile interpretare le parole di Gravina e Ghirelli - «con la sospensione delle gare del Pro abbiamo fermato una pagina vergognosa» in relazione al progetto Pannella di mandare in campo ragazzini svincolati presi qua e là - come un qualche cosa di diverso dalla radiazione.

I fari sono tutti chiaramente puntati sul Consiglio Federale di mercoledì 30 gennaio, tuttavia non è detto che si arrivi a una sentenza immediata sul Pro Piacenza, nonostante questa sia auspicata da tutte le parti.
Lo fa capire chiaramente il presidente Figc, Gabriele Gravina, in una lunga intervista rilasciata oggi al quotidiano online specializzato tuttoc.com (leggi qui).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Figc - Mercoledì il Consiglio Federale: che cosa accadrà al Pro Piacenza? Il rischio radiazione rimane alto

SportPiacenza è in caricamento