rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Serie C

Doppio Ceravolo e il Fiorenzuola torna a vincere (1-2) con l'Albinoleffe. Tabbiani: «Vittoria pesante». Le pagelle

I rossoneri ritrovano tre punti pesanti in chiave classifica e nella corsa playout. Il tecnico: «Siamo molto più competitivi come lunghezza di rosa: abbiamo da esultare oggi perché le vittorie vanno sempre festeggiate, da domani dobbiamo guardare al Lumezzane»

Vittoria importante per il Fiorenzuola che in un colpo solo scavalca la Pro Sesto (sconfitta dal Mantova) e rosicchia punti sul Novara. I rossoneri hanno il merito di sbloccare la gara in avvio sorprendendo un Albinoleffe che trova la risposta concreta soltanto nella ripresa dopo aver sfiorato il pari con Longo nel finale di primo tempo. La rete di Zoma sembra smorzare la spinta del Fiorenzuola che però ritrova lucidità colpendo poco dopo dal dischetto con un Ceravolo implacabile dopo la serata storta vista con la Pro Sesto.
Il Fiorenzuola ritrova così i tre punti che mancavano dal tre dicembre scorso con il successo, sempre in trasferta, sul campo dell’Alessandria: una piccola boccata d’ossigeno in una situazione comunque complessa e piuttosto affollata nella parte bassa della classifica.

Nemmeno il tempo di concludere la lettura delle formazioni, dove c’è Potop dal primo minuto rispetto alla distinta che riportava Cremonesi, che i rossoneri passano in avanti: Morello crossa dalla destra con Ceravolo che sbuca tra Gatti e Marchetti bucando Marietta di testa.
Un avvio convinto del Fiorenzuola con l’Albinoleffe che prova ad architettare una risposta con Longo: diagonale forte al quinto minuto, Sorzi respinge.
I rossoneri non si scompongono conquistando due angoli, i padroni di casa rispondono con Zoma che arriva di testa su cross dalla destra: arriva anche Sussi con un piede salvando in corner un pericolo più che potenziale per la porta del Fiorenzuola. Al ventunesimo un cross rasoterra di Piccoli raggiunge Borghini che però fallisce l’aggancio con il pallone vedendo sfumare un’altra occasione.
Il Fiorenzuola torna a farsi sentire alla mezz’ora: prima Di Gesù calcia dal limite trovando l’opposizione di Marietta che spedisce in angolo poi è lo stesso portiere a salvare su Potop con un doppio intervento d’istinto.
L’ultima parola spetta però all’Albinoleffe: Borghini crossa al volo a centro area dove c’è Longo che colpisce di testa: Sorzi ci arriva con una mano salvando sulla linea tra le protesta dei giocatori in maglia azzurra che chiedono, invano, la convalida del gol.

Mister Tabbiani sceglie Gonzi per D’Amico sulla destra in avvio di ripresa. Un avvio di ripresa dove l’Albinoleffe trova il pari: all’ottavo minuto Munari sfila via a Maffei sulla sinistra, Zoma ci arriva in spaccata da due passi.
Il pareggio dura ben pochi minuti: ne passano altri otto ed Oneto viene contrastato fallosamente da Piccoli un passo dentro l’area Seriana: secondo rigore dopo quello fischiato contro la Pro Sesto, questa volta Ceravolo però la mette nell’angolino con Marietta che intuisce soltanto.
La contromossa di Lopez è l’innesto di Arrighini che subentra a Brentan garantendo una soluzione in più in avanti per l’Albinoleffe che però fatica a ritrovare il fondo: l’allenatore di casa insiste sulla stessa falsariga con Carletti per gli ultimi dieci minuti di gara. Tre gli attaccanti in campo per i lombardi ma nessun pericolo concreto dalle parti di Sorzi: Silvestro e Sussi rintuzzano gli ultimi tentativi dei padroni di casa, il Fiorenzuola incassa una vittoria davvero pesante.

ALBINOLEFFE-FIORENZUOLA 1-2
(primo tempo 0-1)

ALBINOLEFFE: Marietta, Zanini, Marchetti, Brentan (72’ Arrighini), Piccoli (81’ Carletti), Zoma, Milesi (64’ Doumbia), Munari, Borghini, Gatti, Longo. A disposizione: Pratelli, Moleri, Toccafondi, Muzio, Baroni, Allieri, Agostinelli. All.: Lopez.
FIORENZUOLA: Sorzi, Maffei, Nelli (54’ Mora), Bondioli, Oneto (84’ Anelli), Ceravolo (75’ Alberti), Sussi, Morello (84’ Silvestro), Potop, D’Amico (46’ Gonzi), Di Gesù. A disposizione: Guadagno, Grisendi, Gentile, Cremonesi, Seck, Brogni, Musatti. All.: Tabbiani.

ARBITRO: Mazzoni di Prato (assistenti: Bracaccini di Macerata e Festa di Barletta)
RETI: 2’, 61’ (R) Ceravolo, 53’ Zoma
NOTE: AMMONITI: Marchetti (A); Oneto, Sussi, Maffei (F); ANGOLI: 8-3 per il Fiorenzuola; RECUPERO: 5' st

Mister Tabbiani non può che celebrare il successo sull’Albinoleffe trovando parole d’elogio per le giornate di allenamento che hanno condotto alla gara guardando ai prossimi incontri con un pizzico di fiducia in più. «È una vittoria molto pesante e voluta che parte da lunedì: i ragazzi hanno fatto una settimana bella con una rifinitura veramente speciale. È stata una partita difficile con una squadra organizzata che ci ha messi in difficoltà in più di un’occasione: non guardiamo a quello che dice la classifica, mancano tante partite e sappiamo che saranno tutte su questa falsariga. Siamo molto più competitivi come lunghezza di rosa: abbiamo da esultare oggi perché le vittorie vanno sempre festeggiate, da domani dobbiamo guardare al Lumezzane. Dopo l’1-1 abbiamo ripreso una po’ a giocare, quando eravamo avanti avevamo lasciato il pallino a loro e dobbiamo migliorare su questo. Vedere aiutarsi così i ragazzi e correre per novanta minuti uscendo stremati è la soddisfazione che si ha nel mio mestiere; abbiamo un’impresa da fare tutti insieme».

Le pagelle

Sorzi 6,5: tocca con una mano sul contestato colpo di testa di Longo a fine primo tempo. Sempre attento anche in uscita

Sussi 6,5: mette il piede sul colpo di testa di Zoma che potrebbe valere il pari nel primo tempo. A destra l’Albinoleffe non sfonda

Potop 6,5: Cremonesi si ferma prima dell’inizio ed è lui a prendere il suo posto in difesa. Prestazione attenta su Longo 

Bondioli 6: mantiene il controllo sugli attaccanti di casa che gli strappano ben pochi spazi

Maffei 5,5: buono l’impatto sulla gara e primo tempo di grande concretezza. Nella ripresa Munari lo beffa servendo l’assist del pari

Di Gesù 6,5: piuttosto pericoloso nel primo tempo con Marietta che salva con una grande parata

Nelli 6: un piccolo passo in avanti rispetto alle ultime prestazioni, si ferma dopo dieci minuti nella ripresa (dal 54’ Mora 5,5: altri minuti preziosi nelle gambe, si vede comunque poco) 

Oneto 7: si conquista con grande intelligenza il rigore dell’1-2 garantendo tutto il suo apporto fino alla sostituzione nei minuti finali (dall’84’ Silvestro sv)

D’Amico 5,5: il Fiorenzuola guarda soprattutto a sinistra per tutto il primo tempo e lui non trova il fondo praticamente mai (dal 46’ Gonzi 5,5: un traversone timido e poco più nel suo secondo tempo)

Ceravolo 7,5: dimentica il rigore sbagliato già al secondo minuto spedendo in porta di testa. Nella ripresa si ripropone dagli undici metri non lasciando scampo a Marietta (dal 75’ Alberti sv: mette la schiena su un rinvio di Marietta sfiorando il gollonzo) 

Morello 6,5: un assist al bacio per Ceravolo, la pressione offensiva mantenuta sulla sua corsia: in crescita dopo aver smaltito l’infortunio (dall’84’ Silvestro sv)

All. Tabbiani 6,5: alla seconda panchina ritrova la vittoria. Conferma la vecchia guardia con Oneto, rilancia Maffei: dal mercato potrebbe arrivare un’alternativa in più ad una metà campo che sta ritrovando compattezza
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio Ceravolo e il Fiorenzuola torna a vincere (1-2) con l'Albinoleffe. Tabbiani: «Vittoria pesante». Le pagelle

SportPiacenza è in caricamento