rotate-mobile
Calcio

Piacenza - Si va peggio della scorsa stagione. Per Cesarini solo un turno di squalifica, frattura al dito per Stucchi

I biancorossi hanno un punto in meno rispetto alla passata stagione ma giocano con meno under e non hanno ancora affrontato nessuna squadra nella parte alta della classifica. Il problema è soprattutto in attacco

E’ andata bene a Cesarini e al Piacenza. Il fantasista biancorosso, espulso nella ripresa del match perso contro la Pro Sesto, ha rimediato solamente una giornata di squalifica per la gomitata plateale assestata a un avversario. “Per aver colpito un avversario al volto durante un’azione di gioco senza intenzionalità. Sanzione ridotta per la ricorrenza di circostanze attenuanti” - scrive il Giudice Sportivo nel comunicato odierno.
Cattive notizie, invece, per il portiere Stucchi uscito a metà del secondo tempo di domenica. Il giocatore si è rotto un dito e nei prossimi giorni dovrà sottoporsi a un’operazione per ridurre l’entità della frattura.

Intanto il Piacenza prepara la partita di mercoledì nella tana del SudTirol, biancorossi che come andamento stanno andato addirittura peggio della passata stagione con un punto in meno in classifica a cui aggiungere il fatto che la squadra gioca con soli tre under - rispetto ai 5 imposti nell'anno scorso - che si traducono in meno introiti e inoltre il Piacenza non ha ancora affrontato nessuna squadra di alta classifica. Il problema è chiaramente davanti, dove manca un finalizzatore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Si va peggio della scorsa stagione. Per Cesarini solo un turno di squalifica, frattura al dito per Stucchi

SportPiacenza è in caricamento