rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Rossini: «Buona gara, era una partita piena di insidie». Pagelle: difesa al top, Ndoye generoso

Il tecnico archivia positivamente il punto strappato a Palazzolo. « Sono contento perché a fine partita ho visto i calciatori delusi per non essere riusciti a vincere e questo è un ottimo segnale». Somma: «Il gruppo è coeso e concentrato per centrare ciò che questa società e questa piazza meritano»

San Rocco Trasporti Banner

Nel post gara Stefano Rossini archivia il pareggio ottenuto sul campo del Palazzolo, che sposta poco in chiave classifica, con un buon pareggio perché ottenuto comunque in trasferta su un campo difficile e più generale al termine di una settimana in cui il Piacenza ha spinto forte con due scontri diretti esterni. Ora testa al Legnano, terzultimo in classifica, squadra che costò la panchina a Maccarone la panchina aprendo di fatto una crisi in casa Piacenza che oggi appare ampiamente archivata.
«Quella di oggi era una partita piena di insidie: affrontavamo una squadra forte su un campo difficile e noi abbiamo interpretato la gara nel modo corretto. Sono contento perché a fine partita ho visto i calciatori delusi per non essere riusciti a vincere e questo è un ottimo segnale; in questa settimana abbiamo investito tante energie sia fisiche che mentali. Ora dobbiamo pensare alla partita contro il Legnano tenendo presente che da qui alla fine non ci saranno match facili» ha detto il tecnico a fine partita.
«Quella di oggi è stata una partita tosta che abbiamo provato a vincere come facciamo ogni domenica. La prestazione è stata buona e ripartiamo da questo punto in vista delle gare future. Il gruppo è coeso e concentrato per centrare ciò che questa società e questa piazza meritano» ha commentato Somma.

Le pagelle

Moro 7: sicuro e attento, tra mercoledì e oggi gran parte del risultato è anche merito suo. Preciso nell’ordinaria amministrazione, poi viene chiamato in causa dal colpo di testa di Montesano che va a botta sicura in rete, lui è reattivo sulla linea e devia.

Iob 6.5: partita intelligente, di poca spinta perché legge bene la gara e forse non è giornata, guardingo e mai disattento in fase difensiva.

Silva 7: non ci va per il sottile, guida la difesa e dalle sue parti è meglio girare alla larga.

Somma 7: solido, preciso, forte e soprattutto risoluto quando l’occasione lo richiede

Napoletano 7: completa il pacchetto difensivo che a Palazzolo gioca davvero bene. Ha caratteristiche completamente diverse da Bassanini, nel primo tempo è molto sollecitato e risponde presente, dopodiché è davvero bravo in almeno tre o quattro chiusure.

Kernezo 5.5: si divora di testa un bel suggerimento di D’Agostino, per il resto galleggia senza mai accendersi sul serio. Dal 22’ st Zini 5.5: non riesce a dare la scossa.

Bachini 6: in avvio fatica un po’ sul ritmo dei locali e non riesce a dettare i tempi, però rimane in campo per tutta la gara perché garantisce equilibrio e intelligenza tattica alla lunga.

Artioli 5.5: troppo spento, si vede solo in un paio di folate e poco altro. Dal 1’ st Corradi 6: fornisce maggior qualità alla manovra, un paio di giocate sono davvero belle, altre potrebbe essere più veloci.

Ndoye 7: bella partita, magari un po’ frettoloso e pasticcione in alcune situazioni, però gioca a tutto campo dando equilibrio alle due fasi e comunque è il più attivo in ripartenza e nel complesso, dopo quella con l'Arconatese, sfodera una partita davvero molto generosa. Sfiora il gol della vittoria.

D’Agostino 6-: cerca subito Recino per centrali nel primo tempo, a volte di prima intenzione. Bravo in alcune giocate che comunque sono scontate per la sua classe, in generale appare un po’ spento col passare dei minuti

Recino 6-: è mancato un po’ anche lui lì davanti. E’ vero che si sbatte molto, lotta e dà equilibrio con la prima pressione, tuttavia tra lui e D’Agostino forse oggi è mancata davvero l’intesa in attacco. Dal 39’ st Marquez SV.

Rossini 6: alla fine porta a casa 7 punti in una settimana molto complicata e la rimonta è quasi completata, è arrivato a ottobre che la vetta era vista col binocolo, oggi è lì a -3 a due mesi dalla fine del campionato. Da capire la scelta della coppia Bachini-Artioli nel primo tempo che non dà molto equilibrio e forse ci vorrebbe maggior coraggio nella gestione di Marquez che anche oggi ha giocato qualche minuto, con Recino e D’Agostino ai margini del match.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Rossini: «Buona gara, era una partita piena di insidie». Pagelle: difesa al top, Ndoye generoso

SportPiacenza è in caricamento