menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Franzini: «Una partita nata male, siamo stati bravi a non perderla». Le pagelle

I biancorossi riescono a pareggiare grazie a un rigore di Pederzoli che a fine gara commenta: «Questo Pro Piacenza merita ben altra classifica». In campo, prestazione opaca per molti giocatori

Per quello che si è visto in campo, il Piacenza dovrebbe essere contento di non aver perso di fronte a un Pro che ha giocato meglio. E la sensazione che si coglie dalle voci dei protagonisti biancorossi è proprio questa, con in testa mister Arnaldo Franzini. «E’ un punto che accettiamo volentieri», attacca il tecnico del Piacenza, «perché il Pro era ben messo in campo e non ci ha fatto giocare bene come stavamo facendo nelle ultime partite». Colpa di una gara nata male, ma anche di un approccio che non è stato dei migliori: «Abbiamo preso gol quasi alla prima azione, quindi secondo me non è stata colpa dell’approccio», ribatte Franzini,  «purtroppo queste giornate nascono così e possono finire peggio. Il rigore sbagliato al 46’ del primo tempo è l’emblema: se fai gol rientri dagli spogliatoi con un’inerzia positiva per aver pareggiato la partita, invece non lo fai ed è tutta un’altra storia. Oggi è stata dura per il rigore sbagliato e per una serie di situazioni che si sono verificate. Alla fine siamo stati bravi a non perderla». Migliore in campo, senza ombra di dubbio, Danilo Alessandro del Pro Piacenza, che con il suo moto perpetuo sulla trequarti offensiva ha mandato non poco in affanno la difesa: «Se la posizione in campo di Alessandro ci ha disturbati? Alessandro è un giocatore che quando è ispirato è difficile da arginare. Spesso ci abbiamo provato raddoppiandolo, ma lui con una giocata è comunque riuscito a liberarsi della marcatura». Un Piacenza che ha potuto calciare due rigori piuttosto contestati dal Pro Piacenza: «Il primo non l’ho visto. Il secondo mi sembrava che ci fosse, perché Morosini si è messo tra il pallone e il giocatore e poi è stato toccato», conclude Franzini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento