Piacenza Calcio

Il Piacenza sgomma con Cesarini, batte la Pro Sesto e piazza un allungo decisivo in chiave salvezza

Terzo successo nelle ultime quattro gare per i biancorossi che giocano una gara perfetta. Difesa compatta e blindata nel primo tempo, nella ripresa si scatena Il Mago che firma una doppietta. Nel finale segna Lamesta, termina 1-3. L'unica sbavatura è l'espulsione di Tafa al 94'

Vittoria pesantissima del Piacenza che liquida con tre reti la Pro Sesto, la passa in classifica e si toglie dalla zona playout. A cinque partite dal termine del campionato i biancorossi piazzano una zampata dal peso specifico davvero importante, in una domenica in cui la vittoria della Giana Erminio rischiava di complicare la corsa alla salvezza diretta.

Fare i conti oggi è difficile perché ci sono troppe partite da recuperare (l’Olbia è a -8 ma ne deve giocare altre 4) tuttavia si può ragionare sulla 19esima e 18esima posizione: mantenere 9 punti di vantaggio sulle attuali Lucchese (arriva sabato al Garilli) e Pistoiese (gli mancano 2 partite) significherebbe non giocare i playout e il Piacenza, più che alla posizione finale, deve guardare a questo conteggio. A oggi la squadra di Scazzola conserva rispettivamente +13 e +12 sulle due toscane che occupano penultima e terzultima posizione.
Sul successo contro la Pro Sesto, invece, ha inciso l’ottimo stato di forma della squadra e il fatto che sono tutti in fiducia. E’ la terza vittoria nelle ultime 4 gare, arriva al termine di 90’ perfetti col Piacenza compatto e attento in fase difensiva - i lombardi non vedono quasi mai Stucchi - e finalmente davanti ha trovato le giocate di Cesarini (doppietta su rigore) e anche il gol di Lamesta. L’unica sbavatura arriva al 94’, con Tafa che si fa espellere per una sciocchezza e quindi salterà la partita di sabato con la Lucchese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza sgomma con Cesarini, batte la Pro Sesto e piazza un allungo decisivo in chiave salvezza

SportPiacenza è in caricamento