rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Piacenza Calcio

Il Piacenza fa tutto da solo a Novara e rischia un altro scivolone. Il pareggio è un brodino

Biancorossi che dominano la prima mezz'ora, poi il solito crollo: regalano il pareggio e Persia si fa buttare fuori per un fallo inspiegabile. Nella ripresa il Piace sfiora anche il colpaccio ma si chiude 1-1 e rimane ultimo un classifica. Davanti scappano, mercoledì bivio decisivo contro la Triestina

Ci risiamo, sempre tutto come da copione. Si potrebbe anche dire che il Piacenza, in fondo, ha strappato un buon pareggio sul campo della più quotata Novara perché, per come si stava mettendo la partita, i biancorossi erano molto (ma molto) vicino all’ennesimo scivolone. Prima mezz’ora dominata, giusto vantaggio con Nava e poi il solito: Cosenza si fa bucare in velocità Bortolussi (1-1) e un minuto dopo inspiegabile fallo di Persia (35’) che lascia gli emiliani in dieci uomini. Il Novara spinge, il Piacenza regge e sfiora per ben due volte il nuovo vantaggio, poi a metà ripresa l’espulsione di Benalouane ristabilisce la parità numerica e un pizzico di equilibrio.
Ci sarebbero quindi i presupposti per parlare di un pericolo scampato, ma davanti le dirette rivali alla corsa salvezza corrono: la Virtus Verona trova la seconda vittoria e scappa, mercoledì la sfida contro la Triestina al Garilli (è penultima a 11 punti) diventa il primo vero bivio della stagione: il Piace è a -2 e non può sbagliare se non vuole prendere l’autostrada per la retrocessione diretta.

Leggi qui il film della partita azione dopo azione

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza fa tutto da solo a Novara e rischia un altro scivolone. Il pareggio è un brodino

SportPiacenza è in caricamento