menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie D - Un ottimo Carpaneto espugna (1-2) il campo del Crema

Sblocca Rossi, pareggia Porcino e poi Carrozza regala tre punti pesantissimi alla squadra di Rossini

LA PARTITA – Prima del fischio d’inizio, la Vigor è stata omaggiata della Treccia d’oro, tipico dolce cremasco. Mister Rossini conferma in toto l’undici che domenica scorsa ha liquidato il Classe (4-0), con Rantier punta centrale supportato da Carrozza a sinistra e Corioni a destra. 
Il match è subito vibrante, con le due squadre che confermano la vocazione a impostare gioco e  battagliano ad alti ritmi. La prima azione degna di nota coincide con il gol ed è di marca ospite: al 15’ suggerimento di Carrozza dalla sinistra per Rantier, che lascia partire un tiro millimetrico che colpisce il palo. Sulla respinta, il giovane Giacomo Rossi (1999) si fa trovare pronto e insacca per il vantaggio ospite.
Il Crema 1908 reagisce e si fa pericoloso prima della mezz’ora con la girata di Ferrari terminata di poco a lato. Al 35’ Terzi è bravo a deviare in corner una bella conclusione dalla distanza di Giosu, mentre due minuti dopo viene annullato un gol a Rantier per fuorigioco alquanto dubbio tra le vibranti proteste ospiti. Prima dell’intervallo, i nerobianchi  pressano  collezionando diversi calci piazzati, con diversi corner e alcune punizioni. Su una di queste, al 44’ Porcino trafigge Terzi per il pareggio cremasco.
Nella ripresa, il match sale di tono a livello agonistico (complici alcuni fischi arbitrali e segnalazioni degli assistenti infelici)  e i padroni di casa continuano la pressione. Al 56’ Terzi compie un mezzo miracolo su un altro tiro velenoso di Porcino, ma al 65’ il Carpaneto trova la forza per riportarsi in vantaggio con un’azione tutta griffata “under”: grande assist di Corioni con palla filtrante in area per Carrozza che trafigge Marenco. Un “tesoretto” di inestimabile valore, che nell’ultima mezz’ora la squadra di Stefano Rossini ha saputo difendere con cuore e carattere, complici anche gli interminabili sette minuti di recupero concessi.
 
CREMA 1908-VIGOR CARPANETO 1922 1-2
CREMA 1908: Marenco, Matei, Giosu, Cazè Da Silva, Scietti, Magrin, Pagano, Porcino, Ferrari (77’ D’Appolonia), Radrezza, Incatasciato (82’ Tomas).  (A disposizione:  Prudente, Ogliari, Ragusa, De Angeli, Cesari, Colombini, Gregorio). All.: Stankevicius
VIGOR CARPANETO 1922:  Terzi, Zuccolini, Barba, Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni, Rossi, Rantier (83’ Quaggio), Mauri, Carrozza. (A disposizione: Vagge, Rossini M., Abelli, Singh, De Micheli, Bance, Rizzitelli, Odianose). All.: Rossini S.
ARBITRO: Leone di Barletta (assistenti Nigri di Trieste e Munitello di Monfalcone)
RETI: 15’ Rossi (V), 44’ Porcino (C), 65’ Carrozza (V)

NOTE:  Ammoniti Baschirotto, Mauri, Rossi , Fogliazza (V), Cazè Da Silva, Giosu, (C). Corner 7-3. Recupero 1’ e 7’.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento