Domenica, 26 Settembre 2021
Dilettanti

Nicolò Bruschi è illegale, ma non basta. Il Fiorenzuola rimane secondo a un punto dalla vetta

L’attaccante decide il match col Ghivizzano (1-0) con una splendida punizione allo scadere del primo tempo, firmando la sua 27a rete stagionale. Quando il sorpasso in vetta sembra fatto arriva la doccia gelata, l’Aglianese supera il Lentigione al 93’ e rimane a +1 sui rossoneri.

Il Fiorenzuola doveva vincere e così fa. Lo fa superando il Ghivizzano ancora in piena lotta per la salvezza, conquista i tre punti nel pomeriggio dello scontro diretto tra Aglianese e Lentigione che termina con la vittoria dei toscani (1-0 al 93’) che mantengono così un punto di vantaggio sui rossoneri (67 a 66, il Lentigione rimane a 61 ed esce dallo sprint finale). Leggi qui la classifica.
Il vantaggio del possesso è tutto rossonero in avvio di gara con un primo tempo che si illumina prima per un grande salvataggio di Abbrandini su Stronati e poi con la ventisettesima rete stagionale di Bruschi che accende i tifosi accorsi al Pavesi per la prima volta dopo la sfida casalinga con la Bagnolese. Nella ripresa gli ospiti provano a farsi più incisivi ma è ancora Abbrandini ad essere chiamato in causa in due occasioni su Perseu e Stronati: non cambia però il punteggio, cambia invece lo score nel cuore del recupero dello scontro diretto, per il Fiorenzuola è ancora tempo di inseguire.

Fiorenzuola pubblico

Nei primi minuti di gara è il Fiorenzuola a fare la partita: possesso palla, velocità e ricerca di Michelotto e Bruschi sulle fasce. All’ottavo il Ghivizzano serve involontariamente palla a Oneto nella propria metà campo: l’attaccante rossonero lancia l’accorrente Stronati che calcia alto dal limite dell’area avversaria. La squadra di mister Tabbiani insiste nel creare trame offensive, il Ghivizzano si vede al ventireesimo con un tentativo dai venti metri che non impensierisce Battaiola. Deve invece sfoderare una parata prodigiosa Abbrandini che in tuffo con una mano devia la conclusione ravvicinata di Michelotto nel cuore dell’area piccola. Il gol è nell’aria, il pubblico – tornato oggi sulla tribuna del Pavesi – spinge i rossoneri verso il vantaggio. Minuto trentasette, punizione dai venti metri con Bruschi che calcia scavalcando la barriera e lasciando immobile il portiere. Di fatto la prima frazione si chiude qui.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nicolò Bruschi è illegale, ma non basta. Il Fiorenzuola rimane secondo a un punto dalla vetta

SportPiacenza è in caricamento