Giovedì, 23 Settembre 2021
Dilettanti

Ufficiale: nasce il Chero Carpaneto 1922, dovrebbe essere al via della Promozione

Confermate le anticipazioni dei giorni scorsi. Il presidente Filippi: «Siamo al lavoro per concludere gli ultimi passaggi burocratici in vista del formale avvio della nuova stagione calcistica»

Adesso arriva anche l'ufficialità: la Vigor Carpaneto, dopo le dimissioni del presidente Rossetti, fa un passo indietro e unisce le forze con il Chero che sarà al comando di una nuova avventura calcistica. Probabile, ma la certezza ancora non c'è, che la nuova società Asd Chero Carpaneto 1922 partecipi al prossimo campionato di Promozione.

L'annuncio è arrivato in una nota ufficiale in cui i vertici delle due realtà confermano quanto già scritto nei giorni scorsi.

“Sto seguendo personalmente – spiega Rossetti – questo passaggio per salvaguardare il patrimonio societario e affidare questa realtà a persone che la possono portare avanti. Sono molto contento siano subentrate persone vogliose e mi auguro portino avanti ciò che stavo facendo a livello di strutture: solo con queste ultime si può far calcio i modo sempre più ambizioso, non solo come prima squadra, ma anche come settore giovanile. La società manterrà la matricola della Vigor, anche perché farla sparire nell’anno del Centenario sarebbe stato assurdo; in mano c’è il titolo di Eccellenza, il Chero pensava inizialmente di proseguire la sua avventura in Prima categoria, ma si sta lavorando sodo per essere al via della Promozione, salvaguardando così i tesserati della società Vigor”. 

“La nuova società Asd Chero Carpaneto 1922 – spiega Pietro Filippi, fin qui presidente dell’Asd Chero -  svilupperà l’attività della prima squadra con la matricola della Vigor; quella dell’Asd Chero non sparirà, ma verrà mantenuta per il settore giovanile, visto che per quest’anno sembra non ci sia la possibilità di modificare il nome per motivi burocratici. Questo progetto è nato nel corso del tempo: già nella scorsa stagione avevo manifestato l’interesse a giocare sui campi del centro sportivo San Lazzaro, poi avevo scelto di disputare la Prima categoria a Cortemaggiore, riproponendomi però di riparlarne con Rossetti per la nuova stagione. Da lì è nata la possibilità di imbastire un progetto più ampio e a Giuseppe va un ringraziamento per tutto il lavoro svolto non solo come risultati ma anche come strutture: ci troviamo in un impianto di prim’ordine. Ora siamo al lavoro per concludere gli ultimi passaggi burocratici in vista del formale avvio della nuova stagione calcistica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ufficiale: nasce il Chero Carpaneto 1922, dovrebbe essere al via della Promozione

SportPiacenza è in caricamento