Dilettanti

Insulta l'arbitro e minaccia di "volerlo malmenare": cinque giornate di stop a un giocatore della Primogenita

Tante squalifiche per offese ai direttori di gara, ci sono anche tre giocatori Under 16

Ancora tante squalifiche per i calciatori piacentini impegnati nei campionati giovanili e di calcio dilettanti. Come capita ormai da inizio stagione, stop pesantissimi collegati soprattutto a offese e insulti ai direttori di gara.

Simone Milani della Primogenita rimarrà fermo per cinque giornate perché, recita il comunicato ufficiale, “espulso per aver insultato il direttore di gara, a fine partita veniva sentito dall'arbitro mentre riferiva ad un compagno di squadra la minaccia - poi non verificatasi - di voler malmenare il direttore di gara”.

In Seconda categoria, quattro giornate “per aver insultato il direttore di gara” a Marco Guglielmetti del San Corrado. Negli Under 16 Interprovinciali quattro gare a un giocatore dell’Alseno (di cui omettiamo il nome perché minorenne) “per aver tenuto una condotta ingiuriosa nei confronti del direttore di gara”.

Arrivano brutte notizie anche dai campionati regionali. Nell’Under 16 due giocatori della Spes Borgotrebbia sono stati fermati per quattro giornate per aver rivolto “frasi ingiuriose e irriguardose nei confronti dell’arbitro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulta l'arbitro e minaccia di "volerlo malmenare": cinque giornate di stop a un giocatore della Primogenita
SportPiacenza è in caricamento