Questo sito contribuisce all'audience di

Fiorenzuola - Caccia alla vittoria nella tana del Progresso per mantenere la scia del Mantova

Nell'ultimo turno i rossoneri vincendo a Crema hanno rosicchiato due punti alla capolista.

Al termine di una settimana densa di complimenti per i rossoneri dopo la vittoria ottenuta in inferiorità numerica contro il Crema allo Stadio Voltini, il Fiorenzuola di Luca Tabbiani prepara la seconda trasferta consecutiva contro il Progresso (domenica ore 14.30 allo Stadio Clara Weisz di Castel Maggiore). I valdardesi, che nella prossima gara dovranno fare a meno dell'attaccante Luca Piraccini, espulso nell'ultima gara per doppia ammonizione, arrivano alla partita con grande entusiasmo dettato da una posizione in classifica veramente delle più rosee. Dopo 14 giornate di campionato, infatti, U.S. Fiorenzuola arriva alla gara forte di 29 punti in classifica, figli di 8 vittorie, 5 pareggi ed 1 sola sconfitta, a -3 dalla capolista Mantova F.C. ma soprattutto a +5 dalla terza forza del campionato, il Mezzolara. In settimana, con grande dispiacere da parte dell'ambiente rossonero si è dovuto salutare l'attaccante Francesco Bigotto, che all'inizio del mercato invernale si è accasato al Borgosesia Calcio al termine di due anni e mezzo di grande legame con il Fiorenzuola.

Quella contro il Progresso sarà una sfida veramente impegnativa per Capitan Guglieri e compagni; i bolognesi, infatti, viaggiano solidi a centro classifica, con 4 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte e 17 punti complessivamente conquistati in stagione. La squadra di Mister Moscariello vede in Girotti il suo terminale offensivo principale, con 6 reti all'attivo in stagione per l'attaccante classe 1992 ex Granamica e Sasso Marconi. Tre delle 4 vittorie complessive per il Progresso sono arrivate tra le mura amiche; i rossoneri di Mister Tabbiani dovranno quindi stare molto attenti alla squadra di Moscariello, nelle ultime due uscite capace di imporre il pari ad A.C. Crema e al Mezzolara.

''Contro il Crema è stata una bella gara, abbiamo fatto tante partite in una. Fino a che siamo rimasti in 11 abbiamo fatto un'ottima gara a livello di qualità di gioco, di compattezza e creando diverse occasioni da goal. In 10 invece siamo stati molto compatti, tutti volendo lavorare con il proprio compagno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento