Questo sito contribuisce all'audience di

Emergenza Coronavirus - Stop per Seconda e Terza Categoria. Eccellenza, Promozione e Prima solo in trasferta

Calcio Dilettanti - Fermate tutte le partite di qualunque categoria, anche giovanile, a livello provinciale: sul territorio non si gioca. Rimangono regolarmente in calendario le gare delle squadre piacentine in trasferta

L’emergenza Coronavirus che ha colpito il lodigiano ha avuto inevitabili riflessi sullo sport piacentino, tutti chiusi gli impianti sportivi della città di qualunque sport: sul territorio piacentino, per ordine prefettizio, non si gioca. Per quanto riguarda il calcio dilettanti dunque è tutto sospeso d’ufficio: Seconda Categoria, Terza Categoria, Juniores Provinciali, Allievi e Giovanissimi Interprovinciali A e B, Giovanissimi Provinciali.

Per quanto riguarda invece i campionati a carattere Regionale o Interregionale, dunque Serie D, Eccellenza, Promozione, Prima Categoria, Juniores Nazionali e Regionali, Allievi e Giovanissimi Regionali: sono sospese tutte le partite che si giocano sul territorio piacentino mentre rimangono regolarmente in calendario le partite che si giocano al di fuori del nostro territorio. Tuttavia le squadre che hanno in formazione uno e più giocatori provenienti dalle zone interessante possono chiedere il rinvio.

CRER FIGC, criticità #Coronavirus: sospese le manifestazioni sportive a Piacenza il 22 e il 23 febbraio

La Prefettura di Piacenza ha stabilito con una ordinanza la sospensione di tutte le manifestazioni sportive della provincia per i giorni 22 e 23 febbraio. Rinviate tutte le gare di calcio dilettantistico in ogni categoria di campionato. Il CRER dispone la possibilità di rinviare le gare in trasferta per le società che hanno più di un giocatore proveniente dalle zone coinvolte

Per fronteggiare le criticità che stanno emergendo nel territorio lodigiano confinante e in particolare nei comuni prossimi al territorio della provincia di Piacenza (Codogno, Casalpusterlengo, Castiglione d'Adda, Maleo, Fombio, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, San Fiorano, Castelgerundo) interessati dai casi del Coronavirus, pur non in presenza di evidenze inerenti ad un'emergenza sanitaria in atto (in questo momento sono sotto osservazione alcuni residenti nel territorio della provincia di Piacenza), la Prefettura di Piacenza ha emesso una ordinanza che sospende tutte le manifestazioni ricreative pubbliche (comprese quelle sportive) per i giorni 22 e 23 febbraio 2020.

Considerata la serietà della situazione, il Comitato Regionale dell'Emilia Romagna dispone la possibilità, per tutte le società aventi nel proprio organico più di un giocatore proveniente dalle zone interessate dal Coronavirus, di rinviare le gare in programma nel weekend a data da destinarsi.

"In questo momento è necessario evitare ogni forma di allarmismo – dichiara il presidente regionale Paolo Braiati – ma al contempo vogliamo tutelare nel miglior modo possibile la salute di tutti i soggetti coinvolti nel movimento".

Damiano Montanari
Ufficio Stampa e Comunicazione CRER FIGC LND

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

  • Piacenza, così si fa davvero dura: altro pomeriggio bruttissimo. La Giana Erminio vince 2-0

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento