rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Dilettanti

Dopo le maxi squalifiche Travese e Bivio Volante si difendono: «Nessun insulto razzista»

Dieci giornate a un tesserato del Bivio perché "rivolgeva ad un avversario una frase gravemente razzista e discriminatoria relativa al colore della pelle" e sei mesi di squalifica a un giocatore della Travese

Minaccia l’arbitro di “tagliargli la gola” e lo insulta con “un’espressione gravemente razzista”: sei mesi di squalifica a un giocatore della Travese (Federico Anselmi) che milita in Terza categoria. Ma non è stato l’unico stop importante, in una settimana in cui il Giudice sportivo ha dovuto lavorare parecchio. Sempre in Terza categoria, dieci giornate di squalifica a un giocatore del Bivio Volante (Nicolò Bisi) perché “rivolgeva a un avversario una frase gravemente razzista” - così si legge sul comunicato della Federcalcio provinciale. (Leggi qui)

Squalifiche uscite sul comunicato Figc Provinciale di mercoledì sera, ma le due società non ci stanno e intervengono. «Ciò che è stato riportato sul comunicato - dice Federico Anselmi - non corrisponde a quanto avvenuto in campo. L’arbitro mi ha fermato in fuorigioco e mentre tornavo a centrocampo ho pronunciato un insulto guardando da tutt’altra parte rispetto al direttore di gara che distanziava da me almeno cinquanta metri. Inoltre nego senza mezzi termini di aver pronunciato insulti razzisti». Il presidente della Travese, Fabio Agi: «Stiamo vivendo una autentica ingiustizia, non c’è stato alcun insulto razzista da parte del nostro giocatore, non ho paura di essere smentito su questo».

«Ho scagliato una pallonata verso alcuni sostenitori del Caorso che ci avevano deriso e schernito per tutta la partita - ha invece detto Nicolò Bisi del Bivio Volante - ma non mi aspettavo nemmeno una squalifica perché non ho aperto bocca. Sinceramente sono incredulo da quanto riportato sul referto dell’arbitro e soprattutto non sono assolutamente razzista, questo ci tengo a precisarlo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le maxi squalifiche Travese e Bivio Volante si difendono: «Nessun insulto razzista»

SportPiacenza è in caricamento