Questo sito contribuisce all'audience di

Dilettanti - Tutti i risultati della domenica

Tornano in campo anche Promozione e Prima Categoria nella seconda domenica di gennaio. In Serie D il Piacenza non è andato oltre allo 0-0 nell'anticipo di sabato contro il Bellaria Igea Marina. Serie D Piacenza-Bellaria Igea Marina 0-0...

Dilettanti - Tutti i risultati della domenica - 1-16
Tornano in campo anche Promozione e Prima Categoria nella seconda domenica di gennaio. In Serie D il Piacenza non è andato oltre allo 0-0 nell'anticipo di sabato contro il Bellaria Igea Marina.

Serie D
Piacenza-Bellaria Igea Marina 0-0
Thermal Abano-Fiorenzuola 4-1
Delta Porto Tolle-Correggese 0-0
Formigine-Imolese 2-2
Fortis Juventus-Mezzolara 2-2
Jolly Montemurlo-Este 2-4
Ribelle-Fidenza 1-0
Rimini-Scandicci 1-0
Romagna Centro-Abano 0-1
San Paola Padova-Castelfranco 3-4
Classifica qui

Promozione
Brescello-Castellana 1-1
Cadelbosco-Biancazzurra 1-2
Falk Galileo-Montecchio 2-1
Fontana Audax-Valtarese 2-0
Gotico Garibaldina-Traversetolo 2-0
Luzzara-Il Cervo 2-1
Medesanese-Royale Fiore 5-0
Soragna-Carpaneto 0-0
Terme Monticelli-Castelnovese 2-0
Classifica qui

Prima Categoria
Agazzanese-Viarolese 0-0
Baby Brazil SN-Rottofreno 1-1
Borgonovese-Madregolo 3-1
Nibbiano-Vigolo 6-1
Noceto-Bobbiese 1-0
Pontenurese-Casalese 1-1
San Secondo-Borgo San Donnino 1-1
Valtidone-Sarmatese 3-0
Classifica qui

LE GARE DELLA GIORNATA

SORAGNA-VIGOR CARPANETO 1922 0-0
SORAGNA: Gallicani, Gambara, Piro, Ghia, Sorianini, Dallasta, Oriti (79' Dioni), Partelli, Testa, Verduri, Guarini. All.: Barbieri
VIGOR CARPANETO 1922: Filippini, Livelli, Barba, Lovattini, Dosi, Biolchi, Valla, Armani, Arena, Perazzi (58' Centofanti), Arata (83' Santi). All.: Lucci
ARBITRO: Scafuri di Reggio Emilia

Inizia con un pareggio il 2015 della Vigor Carpaneto 1922, che dopo la sosta impatta a Soragna (0-0) nella seconda giornata di ritorno del campionato di Promozione (girone A). Il nuovo anno solare comincia com'era finito il precedente, ossia con un pareggio: prima della sosta, infatti, la squadra di Lucci era stata fermata sul pareggio dal Fontana Audax nella prima sfida dopo il giro di boa di campionato.
Il punto conquistato in terra parmense non cambia i giochi in vetta alla classifica: la Vigor Carpaneto 1922 rimane saldamente in testa, anche perché la più immediata inseguitrice, il Brescello, è stata a sua volta fermata sul pareggio dalla coriacea Castellana. Grazie a questi risultati, la formazione di Lucci conserva i sette punti di vantaggio, compiendo un altro passo in avanti pur non riuscendo ad allungare in vetta alla graduatoria.
A Soragna, non è stata una domenica semplice per il Carpaneto, impegnato a fare la partita contro un avversario molto attento nella fase difensiva. Una giornata non felicissima in fase di idee e di impostazione ha complicato i piani dei piacentini, che hanno trovato spesso e volentieri i varchi chiusi dai padroni di casa di Barbieri. Nell'arco dei novanta minuti, la Vigor è riuscita a confezionare qualche occasione, ma non è riuscita a sfruttarla, mentre sul fronte opposto Filippini ha saputo essere pronto sulle sporadiche offensive locali, difendendo la porta piacentina.
Al fischio d'inizio, la squadra del presidente Rossetti, decimata dalle influenze e dagli infortuni e con diversi giovani in panchina, scende in campo con il 4-3-3: davanti a Filippini, la retroguardia è composta dalla coppia centrale Lovattini-Biolchi, con Barba sulla corsia mancina e con Livelli a destra. A centrocampo, il regista è Dosi, affiancato a sinistra da Arata e a destra da Armani, mentre davanti il tridente è composto da destra a sinistra da Valla, Arena e Perazzi. Dal canto suo, il Soragna propone in avanti il centravanti Testa, con il giovane Oriti a destra e l'ex Guarini a sinistra che partono più da dietro per provare a supportare l'azione.
Il copione tattico si intuisce ben presto e scandisce i ritmi del primo tempo: il Carpaneto prova a impostare, il Soragna si difende e cerca di far male in ripartenza, contando su diversi giocatori veloci. Ne escono quarantacinque minuti, i primi, agonisticamente validi, mentre sotto il piano delle occasioni c'è ben poco da segnalare. L'unica, grande opportunità capita alla Vigor, che al 36' sfiora il vantaggio: cross dalla sinistra di Barba, sul secondo palo si avventa in allungo Valla, che però non riesce a deviare in porta.
Dopo l'intervallo, il Carpaneto riparte forte: dopo due minuti della ripresa, Armani incorna di precisione e serve l'intervento di Oriti sulla linea di porta per sventare la minaccia. Sventato il pericolo, il Soragna prova a reagire e sei minuti dopo è Guarini a impensierire Filippini. Il match sale leggermente di tono e al 58' Perazzi colpisce l'esterno della rete su suggerimento di Barba, prima di essere sostituito da Centofanti. Due minuti dopo, la squadra di Barbieri ci prova con la discesa di capitan Partelli, ma ancora una volta Filippini salva. Nel quarto d'ora finale, Centofanti e Guarini hanno le occasioni per sbloccare il risultato a favore delle rispettive squadre, ma il match finisce a reti inviolate.

FONTANA AUDAX-VALTARESE 2-0

FONTANA AUDAX: Cavallaro, Vercesi, Enrici, Mazzini, Ferdenzi, Arodotti (50’ Albertocchi), Rossi (66’ Finotti), Meriggi, Abbiati, Centanni, Zanolini (79’ Dallavalle). All.: Stefanelli.
VALTARESE: Ralli, Okoruwa, Salvini, Scotton (72’ Alzapiedi), Spagnoli, Ghirardi, Terzaga (62’ Del Grosso), Samb, Camara, Squeri, Cacchioli. All.: Bozzia.
ARBITRO: Kossakowski di Bologna
RETI: 11’ Abbiati, 75’ Zanolini.

Inizia come meglio non poteva il 2015 per il Fontana Audax. La squadra di Stefanelli supera per 2-0 la Valtarese e complice la contemporanea sconfitta de Il Cervo guadagna il quarto posto in classifica, seppur alla pari della squadra parmense ma con il vantaggio parziale dello scontro diretto.
Ferdenzi e soci collezionano anche il sesto risultato utile consecutivo che vale l’ottava vittoria nelle ultime 12 uscite che hanno visto i piacentini anche impattare in tre occasioni e perdere una sola volta quasi due mesi or sono.
Per il primo match del nuovo anno, mister Stefanelli schiera un 4-2-3-1 con Cavallaro tra i pali, Vercesi, Ferdenzi, Arodotti e Enrici davanti a lui, Meriggi e Mazzini formano il tandem di centrocampo mentre Rossi, Centanni e Abbiati si piazzano alle spalle dell’unica punta Zanolini.

Dopo una fase di studio, il Fontana Audax sblocca il risultato. Corre il minuto numero 11 quando Vercesi mette un cross nel cuore dell’area, dove Abbiati stoppa di petto ed effettua una girata al volo che s’infila alle spalle dell’immobile Ralli, per quello che si può definire tranquillamente un eurogol.
I locali controllano la situazione e rintuzzano ogni tentativo della Valtarese. Al 30’ Cacchioli prova la conclusione da posizione defilata ma Cavallaro è attento e para.
Passano dieci minuti e Centanni recupera una palla nei pressi della bandierina servendo Abbiati, il numero nove in area si gira e apre dalla parte opposta per Rossi che al volo conclude a rete ma Ralli è super e devia in angolo.
Centoventi secondi dopo, lo stesso Ralli combina un pasticcio rinviando corto su Abbiati che di prima intenzione calcia verso la porta ma la palla sorvola di poco la traversa.
Al ritorno in campo la Valtarese ha l’occasione per riportare la contesa in parità ma Camara coglie la traversa.
Svegliato dal pericolo, il Fontana Audax riprende in mano le redini del gioco e al 56’ Zanolini chiama Ralli alla parata.
Minuto 69, Vercesi imbecca Centanni, la cui conclusione esce a fil di palo.
Il raddoppio è nell’aria e arriva al 75’ per merito di Bomber Zanolini che arriva a quota undici centri in campionato. Meriggi rilancia lungo, l’attaccante castellano scatta al di qua della linea di centrocampo beffando la difesa alta della Valtarese, fuggendo tutto solo in contropiede, presentandosi davanti a Ralli e freddandolo in modo chirurgico per il 2-0.
La partita è chiusa a doppia mandata da parte dei piacentini che al 78’ però corrono un pericolo quando Cacchioli dal fondo crossa per Alzapiedi appostato al centro dell’area, anticipato di un soffio da Albertocchi che in cooperazione con Cavallaro sventa la minaccia di veder riaperto il match.
Sul ribaltamento di fronte tocca a Vercesi provare la conclusione ma Ralli para.
Le emozioni non sono finite e a quattro minuti dal termine Meriggi è atterrato in area da Spagnoli. Rigore netto che però Abbiati spreca facendosi deviare in angolo la conclusione dall’estremo difensore parmense.
Al 90’ ancora Abbiati protagonista: l’attaccante si trova a tu per tu con Ralli in uscita disperata e gli conclude addosso fallendo una nitida palla gol.
Domenica prossima nuovo impegno casalingo per la squadra per Presidente Magnani che ospita al Soressi il Terme Monticelli, attualmente alle spalle dei piacentini di cinque lunghezze.
Michela Nobili

VALTIDONE – SARMATESE 3-0
VALTIDONE: Shelna, Manstretta, Angov, Cardu, Girometta, Barberini, Molinelli (74’ Gerra), Sozzi, Spiaggi, Melampo (78’ Colombi), Alberici (78’ Bozzi). A disposizione: Fanizzi, Dallanoce, Curreri, Nicotti. All. Agosti
SARMATESE: Ferrari, Manini (81’ Candeletti), Adnani (78’ Tuzzi), Scanzaroli, Grassi, Montanari, Galvagni, Ardemagni, Callegari, La Valle, Poisetti (72’ Bernini). A disposizione: Forterri, Cortes, Korriku, Lampis. All. Grassi
Arbitro: Bonilini di Piacenza
Reti: 20’ Spiaggi, 56’ Spiaggi, 72’ Alberici
Ammoniti: 17’ Galvagni, 44’ Angov, 59’ Girometta, 60’ Manini, 71’ Scanzaroli
Espulsi: 65’ Forterri per proteste

E’ una brutta Sarmatese quella che oggi ha affrontato la Valtidone, una squadra che ha retto probabilmente il confronto fino all’infortunio dell’1-0 per poi apparire senza piglio ne determinazione fino al fischio finale dell’arbitro. La partita è apparsa alquanto brutta e carente del bel gioco, anche da parte di una Valtidone sicuramente più arcigna nel primo tempo (rispetto a quanto dice il tabellino) e più brava ad approfittare della giornata negativa della Sarmatese nel secondo tempo.

I primi quindici minuti sono di marca locale mentre la Sarmatese tenta delle timide ripartenze sperando di servire la coppia d’attacco Poisetti – Callegari. Al 20’ la Valtidone passa in vantaggio complice un grossolano errore di Manini che tenta con un retropassaggio di servire Ferrari: il passaggio risulta debole e, come un rapace, si mette di mezzo Spiaggi che infila Ferrari con un preciso pallonetto. Al 36’ la Valtidone va vicina al raddoppio con Alberici che con un tiro ravvicinato impegna Ferrari in una bella parata. Passano due minuti ed ancora Spiaggi è protagonista in area Sarmatese con un’incornata che finisce sopra la traversa. La Sarmatese si fa vedere solo al 42’ con Ardemagni che tenta la conclusione da fuori area, ma il tiro è neutralizzato con un parata (compiuta più che altro per gli spettatori in tribuna) dall’estremo difensore locale.

La ripresa comincia con lo stesso copione del primo tempo e al 55’ Spiaggi imbeccato in contropiede cerca di superare Ferrari che riesce comunque ad intercettare la palla. Passa un minuto e Spiaggi porta al raddoppio la Valtidone, imbeccato da Alberici (in sospetto fuorigioco) di testa infila Ferrari. Il prosieguo della partita è un monologo locale e al 72’ Alberici mette il risultato in cassaforte con un preciso colpo di testa su cross dalla destra di Manstretta. L’ultimo sussulto è sempre di marca locale con Bozzi che al 41 sfiora il palo alla destra di Ferrari con un bel colpo di testa. Ora tocca recuperare mordente e carattere per la prossima sfida interna con la Borgonovese.
Mario Morisi

BRESCELLO-CASTELLANA 1-1
BRESCELLO: Carra, Cataldi, Lamberti A.(dal 31 st. Frazzi), Coli, Bottioni,Pioli, Mangi (dal 25 st. Bozzolini), Gozzi, Anceschi, Ferretti (dal 25 st. Cornali), Roncarati. All. Vitale
CASTELLANA: Di Lauro, Losi, Oppedissano, Fagioli, Caritatevoli, Marabelli , Sattin, Barbieri (dal 22 st. Marchi), Signaroldi (dal 29 st. Tedeschi), Zanaboni (dal 42 st. Arabit), Lamberti. All: Lazzarini
RETI: 33' Roncarati, 60' Oppedisano
ARBITRO: Bertoletti di Cesena

Giusto pareggio al Morelli di Brescello dove la squadra locale e la Castellana hanno dato vita ad un’incontro piacevole, anche se disturbato dal forte vento. Partono fortissimi gli ospiti e nei primi 9 minuti collezionano ben 5 angoli che non sortiscono effetto alcuno, anche se di testa all’8’ Signaroldi spaventa Carra ma la palla sfiora il palo. Sono sempre i biancorossi di Castel San Giovanni a rendersi pericolosi e ad avere un predominio territoriale che pero’ viene controllato dall’ottima difesa locale.Al 25’ e’ il bomber Zanaboni a provare dal limite ma Carra e’ attento e para. Al 30’ azione di alleggerimento del Brescello; Roncarati si procura una punizione dal limite ma Ferretti spara sulla barriera. Nel migliore momento degli ospiti arriva il gol dei locali. Il difensore Coli dalla destra tira in porta, sulla palla si avventa Anceschi che devia per l’accorrente Roncarati che da due passi infila in rete. I biancorossi non ci stanno e sul finire del tempo provano a pervenire al pareggio ma e’ Carra al 39’ a negare a Zanaboni(di testa) il gol. Si va dunque al riposo con il Brescello in vantaggio e con la Castellana che recrimina per le occasioni sbagliate.

All’inizio del secondo tempo il Brescello prova a chiudere la partita e per almeno 15 minuti tiene gli ospiti nella loro meta’ campo ma Ferretti su punizione all’8’ e Roncarati all’11’ non centrano la porta. Come nel primo tempo, accade che nel migliore momento di una squadra, l’altra riesce a segnare e pertanto al 16’ in uno dei rari casi in cui un difensore della Castellana priva la fase offensiva, Oppedissano trova un bel diagonale sul quale interviene Carra; la palla resta lì, arriva un difensore del Brescello e nel tentativo di liberare centra ancora il bravo terzino ospite che manda la palla in gol. Subito dopo inizia il valzer delle sostituzioni e nonostante il Brescello provi a vincere la partita, il risultato non si chioda dal giusto pareggio. Addirittura nel finale gli ospiti, fisicamente ancora integri, provano un paio di contropiedi pericolosi.

La Castellana vista oggi e’ sicuramente una delle migliori squadre scese a Brescello quest’anno; corsa,dinamismo, gioco di squadra e qualche ottima individualita’. Per contro i locali non hanno imbroccato una delle loro migliori prestazioni ma ci sara’ tempo per recuperare i punti non incamerati oggi.

Da segnalare nel Brescello il rientro di Andrea Lamberti dopo un lungo infortunio e nella Castellana l’ottima prova dei centrocampisti Barbieri e Settin.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento