Dilettanti

Dilettanti - E' una Seconda Categoria A da urlo e promette scintille fino al termine della stagione. Il punto

I recuperi di domenica chiudono un girone di andata magnifico, con 7 squadre in 5 punti. Guida la truppa il Gossolengo, ma occhio a Rottofreno, Ziano e San Lazzaro. Un pizzico deluse Virtus Piacenza e Pianellese. In coda malissimo il Podenzano. Nel B regge la corsa solo il San Lorenzo.

Gagabike-2

Avevamo pronosticato in estate una Seconda Categoria A da “allacciarsi le cinture” e i risultati non hanno minimamente deluso le aspettative anzi, se vogliamo dirla tutta, a 90’ dal termine del girone di andata (che si è completato lo scorso turno, ma domenica si andrà in campo per recuperare l’8a giornata rinviata) la lotta appare ancora più entusiasmante di quanto preventivato, con la bellezza di sette squadre racchiuse nel giro di 5 punti.
Partiamo dalla sorpresa - non più di tanto, a dir la verità - della capolista, il GossolengoPittolo sapientemente allenato da mister Fabio Corvi. I rossoblù sono stati capaci di staccare un girone di andata eccezionale con 25 punti frutto di sette vittorie, quattro pareggio e una sola sconfitta. E ancora, secondo miglior attacco a 24 gol (insieme al San Lazzaro e dietro solo alla Virtus Piacenza) con una bella cooperativa del gol capitanata da Bellocchio autore di 8 timbri, ma il trucco della squadra di Corvi è senza dubbio una difesa rocciosa e perfetta tanto da aver subito solo 9 reti, l’unica dell’intero in campionato a non essere ancora entrata in doppia cifra. Domenica ha stravinto il banco di prova San Lazzaro (0-3 con gol di Lodigiani, Magnani e Bellocchio) e al prossimo giro, nel recupero del 10 dicembre, avrà un altro test da bollino rosso: la Virtus Piacenza.
L’altra sorpresa del campionato è senz’altro il San Lazzaro di mister Biolchi, a lungo imbattuto e a lungo capolista ha perso qualche colpo di recente perdendo i primi due scontri diretti contro Rottofreno e Gossolengo, tuttavia i 22 punti finora conquistati testimoniano la forza dei bianconeri trascinati a suo di gol dal giovane che ha divorato con 11 reti quasi la metà dei gol fatti dal San Lazzaro.

San Lazzaro - GossolengoPittolo 0-3 03-12-2023 Photo By Peter Pongi

Nel mezzo due formazioni ambiziose che già nei nostri pronostici avevamo inserito subito lì in seconda fascia, perché ben pensate e ben allestite. Si tratta del Rottofreno e dello Ziano. La formazione di mister Pelizzari dopo un inizio traballante (due sconfitte con Bobbio e Virtus) ha ingranato direttamente la quinta capitalizzando al meglio le partite: non segna tanto (18), ma subisce anche poco (15). Benone lo Ziano di mister Stefanelli che dopo un inizio davvero a singhiozzo (2 punti in 4 gare) ha inanellato una serie di vittoria e adesso è lì insieme al Rottofreno al secondo posto con 23 punti.
A 22 lunghezze c’è poi anche il sempre competitivo BobbioPerino di mister Tibaldi che parte spesso a fari spenti per poi portare a termine campionati di valore. Chiudono la volata playoff forse le due grandi deluse di questa prima parte di anche se, come detto, la distanza dalla vetta è irrisoria e quindi a ogni domenica si può tornare prepotentemente in corsa. Parliamo di Virtus Piacenza e Pianellese, ci si aspettava di vedere due “ammazza campionato” e invece stanno trovando avversari strutturati e altrettanto ambiziosi. La Virtus, trascinata dagli 11 gol di Carrara ha il miglior attacco (28) e la seconda miglior difesa (14) però ha lasciato sul campo troppi pareggi (4), mentre la Pianellese, autentica corazzata allestita dal ds Paolino Bordi che ha già vinto l’anno scorso insieme a mister Caramoglio, non ha ancora trovato la perfetta quadratura sull’imponente attacco che conta Magnani, Franchi e Dallagiovanna: anche qui troppi pareggi (5) a fronte di due sole sconfitte. Tra le deluse ci mettiamo il San Giuseppe e Libertas da cui ci si aspettava un pizzico di più. Chiudiamo col San Corrado che è positivamente in linea con le aspettative.
In coda la sorpresa, in positivo, è senza dubbio la Polisportiva BF di mister Corbellini che con i suoi 16 punti naviga a un incoraggiante +6 sulla zona playout, dove ci sono Gropparello e Vernasca, ma qui era tuttavia prevedibile una lotta serrata nella corsa salvezza tra queste formazioni, mentre la delusissima di questi primi tre mesi e mezzo è senza dubbio il Podenzano: fanalino di coda a 5 punti che ha provato a invertire la rotta col cambio di panchina (via Manini è tornato Sparzagni affiancato da Maccagni) ma finora senza sortire effetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dilettanti - E' una Seconda Categoria A da urlo e promette scintille fino al termine della stagione. Il punto
SportPiacenza è in caricamento