rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Calcio

Fabio Paratici si dimette da direttore sportivo del Tottenham

Decisione presa dopo la sentenza del Collegio di Garanzia del Coni che ha reso definitiva l’inibizione del dirigente per 30 mesi. Levy, presidente del club inglese: «E’ un uomo che vive e respira calcio: gli auguriamo il meglio»

La sentenza del Collegio di Garanzia del Coni, che ha confermato rendendola definitiva l’inibizione per 30 mesi, ha un effetto immediato su Fabio Paratici. Il dirigente piacentino, ha infatti rassegnato questa mattina le dimissioni da direttore sportivo del Tottenham. Lo ha reso noto la stessa società inglese con un comunicato ufficiale in cui il presidente Daniel Levy parla di “un periodo stressante per Fabio e la sua famiglia. E’ un uomo che vive e respira calcio: gli auguriamo il meglio”.

La decisione è stata presa dopo la sentenza, arrivata nella serata di ieri, relativa al processo plusvalenze che vedeva imputata la Juventus e i suoi ex dirigenti. La società bianconera ha visto la restituzione dei 15 punti di penalizzazione in attesa del nuovo giudizio davanti alla Corte d’Appello della Figc, ma la condanna di Andrea Agnelli, Maurizio Arrivabene, Federico Cherubini e appunto Fabio Paratici è stata confermata e diventa dunque esecutiva.

In realtà, stando a quanto scrive la Gazzetta dello sport, il dirigente piacentino ha ancora aperto un contenzioso con la Fifa che dovrebbe esprimersi a giorni e che potrebbe modificare la situazione attuale. Ma nel frattempo Paratici ha comunque deciso di rassegnare le dimissioni dal Tottenham, per cui lavorava da gennaio del 2021 e dove in breve tempo era diventato una figura di riferimento importantissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabio Paratici si dimette da direttore sportivo del Tottenham

SportPiacenza è in caricamento