menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Caso Entella", il Tar del Lazio rinvia tutto dopo il 23 ottobre. Difficilmente i liguri affronteranno il Pro Piacenza domenica

La società ligure ha già giocato una partita in Serie C ma poi è stata bloccata dopo la decisione del Collegio di Garanzia del Coni

Aggiornamento - Pazzesco quanto sta accadendo all’Entella, pazzesco che nessuno sia ancora intervenuto, cioè il Governo, per mettere fine a una commedia che dura da mesi. Era attesa per oggi la sentenza del Tar del Lazio sulla riammissione dell’Entella in Serie B (come sancito dal Coni) o no (come chiedono Figc e Lega B). Il Tar ha rinviato tutto al 22 ottobre, questo perché a sorpresa Lega B e Figc hanno ritirato la sospensiva. L’Entella dunque difficilmente scenderà in campo primo di novembre e perciò si va verso il rinvio di Pro Piacenza-Entella di domenica 14 ottobre. A oggi la Virtus Entella è l’unica società al mondo a non giocare in nessun campionato.

Aggiornamento - E’ arrivato il giorno in cui, forse, tutto tornerà a una minima parvenza di serietà. E’ il giorno dell’Entella, la formazione ligure - che ieri ha presentato l’ingaggio di Antonio Cassano - chiusa nel limbo: è iscritta in Serie C dove è retrocessa nella passata stagione, ha già giocato una partita ma poi è stata bloccata a causa della vicenda dei ripescaggi in B anche se, c’è da precisare, la storia dell’Entella è diversa dalle altre. I liguri chiedono l’annessione alla B - che è già iniziata da un pezzo - dopo la sentenza che impone di penalizzare il Cesena (fallito e ripartito dalla D con una nuova matricola federale) sulla passata stagione cadetta: a retrocedere dovevano essere i romagnoli e quindi l’Entella andrebbe riammessa in B. La sentenza è del Collegio di Garanzia del Coni, oggi il Tar del Lazio riesaminerà il ricorso della Lega B e della Figc - che vogliono che si prosegua in questo modo, format a 19 con l’Entella in C - entrambe si appellano al fatto che “la decisione del Collegio, arrivata un mese dopo rispetto alla giustizia endofederale e a campionato già iniziato, ponendosi tra l'altro in contrasto con le direttive che non consentono la revisione di risultati già omologati" - come riporta l’Ansa.
«La Virtus Entella, che non ha mai contestato i provvedimenti presi da Fabbricini - aggiunge la Lega -, cerca di acquisire il diritto a partecipare al torneo dando corso a diverse azioni giudiziarie» riporta Il Messaggero (qui).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento