Questo sito contribuisce all'audience di

Scherma - Pettorelli: vittoria e podio in Lombardia

Week end di grandi soddisfazioni per il Circolo della scherma "Pettorelli" di Piacenza, protagonista su due fronti in Lombardia. Al Trofeo Unuci (Ufficiali in congedo) di Milano, ottimo terzo posto per Francesco Matteo Curatolo, che aggiunge un...

Scherma - Pettorelli: vittoria e podio in Lombardia - 1
Week end di grandi soddisfazioni per il Circolo della scherma "Pettorelli" di Piacenza, protagonista su due fronti in Lombardia. Al Trofeo Unuci (Ufficiali in congedo) di Milano, ottimo terzo posto per Francesco Matteo Curatolo, che aggiunge un altro risultato di rilievo a una stagione molto positiva e frutto di una certa crescita. Dopo aver superato senza macchie i gironi, lo spadista piacentino ha superato i milanesi Negrini (15-11) e Fragomeni (15-10), prima di conquistare un posto sul podio grazie al 15-11 contro il padovano Bonsignore. In semifinale, invece, con lo stesso punteggio si è arreso al bergamasco Leali. Nella stessa competizione, diciassettesimo posto per Francesco Spezia, eliminato al primo turno dell'eliminazione diretta dopo un raggruppamento senza sconfitte.
Per il sodalizio del presidente Alessandro Bossalini, ancor meglio è andata a Monza nella manifestazione a squadre organizzata dalla Brianzascherma. Nella categoria Cadetti femminile, il Pettorelli è salito sul gradino più alto del podio grazie alle performance di Matilde Burgazzi, Elena Perna e Ilaria Pozzi. Dopo i successi nei gironi contro Pro Patria Milano (45-38) e Mangiarotti Milano (45-10), il Pettorelli è riuscito a piegare la resistenza della forte Accademia Bernardi Ferrara (45-42) prima di ingaggiare un altro avvincente duello con la Pro Novara (45-40), raggiungendo così la finale, dove il trio piacentino ha incontrato nuovamente la Pro Patria Milano, regolata nel più importante bis con il punteggio di 45-36.
Nell'analoga competizione maschile, sesto posto per la formazione composta da Alessandro Sonlieti, Filippo Marzini, Amedeo Polledri e Riccardo Salvatori, che si sono ben comportati in un cammino in crescendo. L'inizio è stato in salita, con i ko contro Bergamo 1 (45-22) e Pro Vercelli (45-29) e con il successo contro la Mangiarotti 1 Milano (45-26). Nell'eliminazione diretta, il Pettorelli ha trovato l'altra formazione del Mangiarotti, la numero 2, battuta 45-22 per poi dar vita a un estenuante duello con il Brianza 2, cedendo 45-22. Negli assalti per i piazzamenti, successo contro la Pro Patria (45-35) e ko contro Bergamo 1 (45-40) per il sesto posto finale.

LA PREMIAZIONE AL PANATHLON - Nella serata di Gala del Panathlon International Club di Piacenza Primogenita, premio a sorpresa per il Circolo "Pettorelli", che ha ricevuto un riconoscimento al merito per i 60 anni (festeggiati nel 2015) "di esemplare attività formativa e sportiva esercitata". Inoltre, il circolo piacentino avrà un socio in più nel Panathlon piacentino: si tratta dello schermidore Master Giuseppe Rossano.

IL WEEK END - Nel fine settimana in arrivo, il Circolo "Pettorelli" di Piacenza parteciperà alla seconda prova nazionale Giovani a Roma, schierando sei spadisti (Francesco Matteo Curatolo, Francesco Fuochi, Francesco Spezia, Tommaso Barbieri, Alessandro Sonlieti e Amedeo Polledri) e quattro spadiste (Celeste Rossano, Margherita Libelli, Ilaria Pozzi ed Elena Perna). Inoltre, poker di presenze alla prova di Busto Arsizio del circuito nazionale Master: in pedana gli spadisti Riccardo Mangia, Lamberto Curatolo e Mattia Finotti e il fiorettista Cesare Masina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fano-Piacenza 2-4: i biancorossi ritrovano il successo in trasferta

  • Rocambolesco pari tra Mantova e Fiorenzuola, il big match termina 3-3

  • Piacenza - Matteassi: «Bene così, dobbiamo incassare punti». Pagelle: Paponi fa 10, ok Corradi e Sylla

  • Il Caorso: «Ricevuto insulti razzisti». Il Villanova: «Ricostruzione falsa» e si va per vie legali. FOTO

  • LIVE Gas Sales-Monza 3-2. Fei supera Zlatanov, è il bomber più prolifico di sempre

  • Il Pro Villanova: «Nessuna offesa razzista, a Caorso non è la prima volta che succede un fatto del genere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento