Questo sito contribuisce all'audience di

La "Festa della scherma" conquista il Gotico

Un connubio tra sport e arte, con lo splendore di Palazzo Gotico che riabbraccia la scherma, dove nel 1946 si disputavano gli incontri tra Piacenza e Cremona e anche un triangolare tra le squadre di Piacenza, Parma e Bologna, come testimoniato...

La "Festa della scherma" conquista il Gotico - 1
Un connubio tra sport e arte, con lo splendore di Palazzo Gotico che riabbraccia la scherma, dove nel 1946 si disputavano gli incontri tra Piacenza e Cremona e anche un triangolare tra le squadre di Piacenza, Parma e Bologna, come testimoniato dalle foto d'epoca in mostra nel Salone monumentale. Ha colto nel segno la prima delle due giornate della "Festa della scherma", l'evento annuale organizzato dalla Federazione italiana scherma che quest'anno ha fatto tappa a Piacenza in occasione del sessantesimo anniversario del Circolo della scherma "Pettorelli". Alla giornata di oggi hanno partecipato diverse autorità piacentine, tra cui il sindaco cittadino Paolo Dosi, l'assessore allo Sport Giorgio Cisini e il prefetto Anna Palombi.
La mattinata si è aperta con l'incontro tra il consiglio federale guidato dal presidente Giorgio Scarso e le società schermistiche italiane intervenute. Oltre alle numerose premiazioni (sotto sintetizzate), spazio anche al momento agonistico, rappresentato dalle finali della Coppa Italia a squadre per società di fioretto, spada, sciabola maschile e femminile. Tre le finali disputate, con altrettante in programma domani mattina a partire dalle 10 per la parte conclusiva della manifestazione.

LE GARE DI OGGI - La prima finale era riservata alla sciabola maschile, con il successo del Gemina Scherma di San Giorgio di Nogaro (Federico e Francesco De Robbio, Leonardo Dreossi e Giulio Galasso) a scapito del Frascati Scherma (Giovanni Palumbo, Edoardo Ramunno, Alessandro e Federico Riccardi) con il punteggio di 45-33.
Nel pomeriggio, invece, il secondo incontro vedeva in pedana gli spadisti, con la finale tra Acireale (Alessandro Di Bella, Sergio Manzoni, Edoardo Munzone, Simone Sortino) e Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo (Leonardo Forti, Luca Marchetti, Jacopo Marini, Cosimo Martini). Il duello è risultato avvincente, con il punteggio in bilico fino al nono e decisivo assalto. Nel finale, rimonta vincente per i toscani, trascinati da Marini, a segno nella resa dei conti contro Munzone per il 45-44 mozzafiato.
A portare la Coppa Italia a squadre al giro di boa ci ha pensato la finale di fioretto femminile tra il Club Scherma Roma (Beatrice Curti, Camilla De Juliis, Maria Teresa Pacelli) e il Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo (Eleonora Malquori, Lolita Pierini, Virginia Puccini e Rene Salvadori). Incerto anche l'ultimo match, con il punteggio inizialmente contenuto a testimonianza dell'equilibrio sul filo del rasoio. Nel finale, il ritmo è salito, con le capitoline brave a imporsi 45-38.

DOMENICA TRIS DI FINALI - La "Festa della scherma" si concluderà domenica mattina, con il programma che prenderà il via alle 10: ad aprire l'agenda, la finale della Coppa Italia a squadre di spada femminile tra Pro Vercelli (Lucrezia Elvo, Giulia Giorgione, Federica Isola e Luisa MilanoIi) e Pompilio Genova (Francesca Bertoglio, Sara De Alti, Alessia Hughes, Luisa Tesserin). Alle 11 sarà il turno della finale di sciabola femminile tra Club Scherma La Farnesiana Parma (Federica Donati, Cecilia Schiappa ed Eleonora Schiappa) e Club Scherma Roma (Giulia Di Martino, Bianca Pivanti e Arianna Sakellariu). Infine, l'ultimo titolo in palio, quello del fioretto maschile: a contenderselo alle 11,45 il Circolo della spada Vicenza (Marco Dal Pozzolo, Marco Mantovani, Massimiliano Mantovani, Pierantonio Pozzan) e il Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo (Tommaso Ciuti, Alessandro Maci, Lorenzo Pasini e Francesco Salvo).

Risultati
Sciabola maschile: Gemina Scherma-Frascati Scherma 45-33
Spada maschile: Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo-Club Scherma Acireale 45-44
Fioretto femminile: Club Scherma Roma-Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo 45-38
Premiazioni
"Seminatore d'oro" 2015 (tecnici): Marco Ramacci (fioretto), Massimo Zenga (spada), Sara Vicenzin (sciabola)
Premio "Adolfo Cotronei" (giornalista sportivo): Marisa Poli (La Gazzetta dello Sport)
Atleti giovani che si sono distinti nella stagione 2014-2015: Camilla Batini, Massimiliano Murolo, Luigi Miracco, Giovanni Repetti, Alberto Pellegrini, Damiano Rosatelli
Trofeo delle Regioni GPG (Gran Premio Giovanissimi) 2015: Comitato regionale Lazio (presidente Claudio Fontana)
Medagliere delle Regioni GPG (Gran Premio Giovanissimi) 2015: Comitato regionale Veneto (presidente Guido Di Guida).
Il programma di domenica
ore 10: spada femminile Pro Vercelli-Pompilio Genova
ore 11: sciabola femminile Club Scherma La Farnesiana Parma-Club Scherma Roma
ore 11,45: fioretto maschile Circolo della Spada Vicenza-Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone all'ultimo respiro, Castellana ko. Bene la Bobbiese

  • Piacenza - Desideri ed esigenze del calciomercato. Cacia e Giandonato in partenza? Il sogno è Brunori

  • Piacenza-Rimini 3-0: i biancorossi tornano alla vittoria con i gol di Paponi, Corradi e Della Latta

  • Serie D - Fiorenzuola, questa volta la rimonta non riesce. Il Progresso vince 2-1

  • Serie C - Risultati e classifica della 18a giornata gironi A, B e C

  • Piacenza - E' necessario ritrovare Cacia ma il 4-4-2 può dare la svolta tattica

Torna su
SportPiacenza è in caricamento