Scherma

Italiani di scherma, il fioretto rosa del Pettorelli si conferma in Serie B2

Retrocede invece in C la formazione maschile. Bossalini: «Bella prova delle ragazze. Un passaggio a vuoto ha fermato i ragazzi a un passo dalla salvezza. Buona l’organizzazione della prima giornata dei campionati italiani»

Apertura dei Campionati italiani di scherma a squadre a due facce per le compagini piacentine. La squadra femminile si conferma in B2, quella maschile retrocede in C. I Tricolori sono per le Serie A2, B1, B2, C, C1.

La giornata per i due team biancorossi di fioretto la riassume Alesandro Bossalini, presidente del Pettorelli, che ha organizzato la grande kermesse che si svolge a Piacenza Expo fino a domenica: «Inizio Campionato in agrodolce per il Pettorelli, perché il fioretto femminile non solo si è confermata in Serie B2 ma è andata oltre. Prestazione, invece, sfortunata per il fioretto maschile, retrocesso dalla B2 alla C, perché sembrava tutto andare per il verso giusto. Aveva vinto il primo dei due spareggi finali per rimanere in B2, ma nel secondo - dove si è rimasti in vantaggio per oltre metà gara - un piccolo passaggio a vuoto e un leggero calo fisico ci ha condannato. Rimane, però, importante la prestazione dei ragazzi».

Il Boss, poi, commenta che sul piano organizzativo «è andata molto bene. Questa edizione è iniziata nel migliore dei modi. Ho visto tanto entusiasmo da parte degli atleti e degli accompagnatori».

Cesare Masina, tecnico del fioretto, esalta il ruolo della squadra femminile - Paola Battisti (capitano) Margherita Libelli, Matilde Burgazzi e Ilaria Pozzi - che si piazza all'ottavo posto e resta in B2: «Dopo il girone, le ragazze hanno vinto contro Siracusa (battuta 45-44) con un bellissimo recupero. Stavano perdendo 44 a 40 e hanno rimontato fino alla vittoria, contro anche qualche pronostico». La spada rosa è, poi, stata fermata da Bari prima dell’accesso alle quattro squadre.

I ragazzi - Cesare Masina, Francesco Monaco, Alessandro Sonlieti e Luca Visentini – invece, dopo il girone hanno disputato i due incontri per lo spareggio. Hanno battuto Colle Val d’Elsa 45-27, ma sono stati fermati per poche stoccate da Pordenone che si è aggiudicato l’assalto 44-41.

Alla giornata di apertura è intervenuto anche il prefetto Paolo Ponta, accompagnato dal brigadier generale Daniele Durante, comandante del Polo nazionale rifornimenti. Entrambi sono stati accolti da Bossalini e dal consigliere dell Federazione scherma, Alberto Ancarani.

Il 22 marzo, i Tricolori proseguono con gare di fioretto e spada. Gli atleti del Pettorelli saranno in pedana il 23 per le gare di spada, con le squadre femminile e maschile. Domenica, infine, sarà la volta della sciabola e della scherma in carrozzina.

La Serie A2 femminile è stata vinta dalla Pro Patria et Libetate (Busto Arsizio), seconda la Fides Livorno e terza la Scherma Mogliano. La A2 maschile ha visto il successo di Comini Padova, seguito dal Club scherma Ancona e medaglia di bronzo per la Scherma Mogliano.

La B1 femminile ha visto il successo del Circolo della scherma Terni che ha battuto Club scherma Pesaro, terza il Circolo scherma Aretino.

La B2 maschile se l'è aggiudicata l'Accademia schermisca fiorentina, al secondo posto Il Circolo della spada Vicenza e al terzo il Circolo della scherma Terni.

Infine, la B2 femminile ha visto il trionfo di CH4 Sporting che ha superato in finale il Circolo scherma Firenze Roberto Raggetti, sul terzo gradino del podio il Circolo scherma Sebino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italiani di scherma, il fioretto rosa del Pettorelli si conferma in Serie B2
SportPiacenza è in caricamento