Questo sito contribuisce all'audience di

Rugby Top 10 - Lyons sconfitti all'esordio 43-10 sul campo delle Fiamme Oro Roma

Settimana prossima al Beltrametti arriverà Viadana e i bianconeri cercheranno di rialzare subito la testa

La sfida era difficile, e forse non ci si poteva aspettare di più da una Sitav Rugby Lyons molto incerottata e con alcuni giocatori importanti ai box, ma il risultato finale è giusto, severo e inequivocabile. Le Fiamme Oro portano a casa i loro primi 5 punti dell’anno, mentre ai bianconeri non resta che leccarsi le ferite sulla via del ritorno a Piacenza, con però la necessità di ripartire al più presto per portare a casa punti importanti.
Partita che parte a ritmo alto, con attacchi spavaldi da parte delle due squadre, con i Lyons che arrivano, al4’ minuto, fin sotto i pali con un’iniziativa di Paz su un calcio giocato velocemente, ma perdono palla in avanti dopo due fasi e devono ripartire da metà campo. All’8 minuto, dopo un’altra azione offensiva, prima opportunità per muovere il tabellino per i Lyons, con Katz che non sbaglia dai 40 metri e porta avanti i suoi con un calcio piazzato. Alla ripresa Lyons ancora in attacco con una maul avanzante che arriva fino all’area dei 22 cremisi, ma da cui non nasce nulla di più per un turnover. Dopo una serie di calci tattici arriva la prima offensiva pericolosa delle Fiamme Oro, con l’ala Lai che batte diversi avversari e semina il panico nella difesa bianconera, causando un fallo che permette a Di Marco di pareggiare i conti sul 3-3 al 16’. Due minuti dopo Fiamme Oro di nuovo in attacco, con un calcio del numero 9 Fusco che mette in difficoltà Alessandro Via, costretto al tenuto che permette ai cremisi di andare in touche a ridosso della linea di meta. È lo stesso Fusco a segnare la meta del sorpasso al 20’, giocando velocemente un calcio di punizione sui 5 metri Lyons, colti impreparati nell’occasione. Di Marco arrotonda dalla piazzola, 10-3 dopo 21 minuti di gioco.
I Lyons mostrano qualche difficoltà in touche, con due rimesse perse da proprio lancio, ma la difesa si rivela tenace e riesce a riconquistare il pallone, con i cremisi che rischiano il cartellino giallo su un placcaggio in aria su Salvetti. Una volta riconquistato il possesso, le Fiamme si riorganizzano e al 28’ è Lai a marcare la seconda meta dei cremisi dopo un grande guizzo di Spinelli. Tornano in attacco i Lyons, che riescono anche a centrare il bersaglio grosso al 32’: Fusco prede un pallone sanguinoso, calciato da tedeschi in area di meta con Paz che è il più veloce ad arrivare a schiacciare sotto i pali. Prima meta Lyons, che con la trasformazione si riportano a – 7 sul 17-10. Le Fiamme Oro si riportano in attacco con un pallone recuperato al volo da Guardiano, ma l’ala cremisi commette fallo e fa respirare i Lyons. Al 39’ altro guizzo di Fusco, che si inserisce nell’attacco bianconero e intercetta il pallone, volando così in meta in mezzo ai pali. Ristabilite così le distanze sul 24-10, proprio appena prima dell’intervallo, una botta che non ci voleva per i bianconeri.
La ripresa inizia con le Fiamme in attacco, che riescono a sfondare il muro bianconero al 46’, grazie a un ottimo calcetto di Di Marco che supera la difesa e permette a D’Onofrio di marcare la quarta meta dei suoi. Fiamme oro ora in controllo, con i Lyons che sono di fatto contati in piedi e la mischia cremisi sfonda il pack Lyons al 50’, permettendo a D’Onofrio di segnare la sua seconda meta e quinta dei suoi. Al 57, nuova marcatura delle Fiamme Oro, che arrivano in meta con Faccenna, sesta meta per i cremisi.  Le Fiamme Oro restano in controllo delle operazioni grazie a una netta superiorità in mischia e touche, che non permettono di respirare ai bianconeri. Nel finale di partita infortuni ai due piloni entrati nella ripresa Deleo e Canderle, che costringono i Lyons in 14 nel finale di partita. Resistenza comunque stoica dei Lyons, che difendono la meta dall’ultimo assalto cresimi e mantengono il punteggio finale sul 43-10. Da segnalare gli esordi in prima squadra dei giovani prodotti del Vivaio bianconero Moretto e Cuminetti entrati nella ripresa.
Partita veramente difficile per i Lyons, che hanno disputato un’ottima prima frazione, prima di crollare sul piano fisico e anche mentale, con la sfortuna che costretto a un finale di sofferenza in un uomo in meno. Da qui bisogna ripartire, cercando di recuperare gli infortunati e i giocatori finalmente usciti dall’isolamento domiciliare, in vista delle prossime sfide. Settimana prossima al Beltrametti arriverà Viadana, e i Lyons cercheranno di alzare subito la testa.

Fiamme Oro Rugby v Sitav Lyons Rugby 43-10 (24-10)

Marcatori: p.t. 8’ cp Katz (0-3), 16’ cp Di Marco (3-3), 19’ m. Fusco tr Di Marco (10-3), 27’ m. Lai tr Di Marco (17-3), 32’ m. Paz tr Katz (17-10), 38’ m. Fusco tr Di Marco (24-10); s.t. 45’ m. D’Onofrio tr Di Marco (31-10), 50’ m. D’Onofrio (36-10), 56’ m. Faccenna tr Di Marco (43-10)

Fiamme Oro Rugby: Spinelli (59’ Angelini); Guardiano, Gabbianelli (56’ Vaccari), Forcucci, Lai; Di Marco, Fusco (67’ Marinaro); Cornelli M., Faccenna, De Marchi (56’ Chianucci); D’Onofrio, Caffini (cap) (69’ Angelone); Di Stefano (47’ Tenga), Moriconi (47’ Kudin), Mariottini (47’ Zago) All. Green

Sitav Rugby Lyons: Via G.; Di Lucchio (46’ Cuminetti), Paz, Bruno (cap), Via A (60’ Forte); Katz, Fontana; Salvetti, Cissè (71’ Borghi), Bance (57’ Bottacci); Tedeschi (43’ Lekic), Cemicetti (69’ Moretto); Salerno (46’-69’ Canderle Fi), Borghi (49’ Canderle Fe), Acosta (60’-63’ Deleo) All. Garcia

Arb. Spadoni (Padova) AA1 D’Elia (Bari), AA2 Pacifico (Benevento) Quarto uomo: Salierno (Napoli)

Calciatori: Katz (Sitav Lyons) 2/2, Di Marco (Fiamme Oro Rugby) 6/7
 
Peroni “TOP10” Player of the Match: Alessandro Fusco (Fiamme Oro Rugby)
 
Note: Giornata soleggiata. Osservato un minuto di silenzio in ricordo di Fausta Barbieri, sorella del dirigente accompagnatore del Sitav Lyons
 
Punti in classifica: Fiamme Oro 5 – Sitav Lyons Rugby 0

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento