Giovedì, 28 Ottobre 2021
Rugby

Rugby Mondiali 2019 - Domenica in Giappone parte l'avventura dell'Italia e del nostro Andrea Lovotti

Il pilone piacentino è uno dei giocatori di maggior esperienza. Esordio contro la Namibia poi c'è il Canada e le due sfide impossibili contro Sudafrica e Nuova Zelanda

A quattro anni dalla prima convocazione per il piacentino Andrea Lovotti è di nuovo tempo di Mondiali. L’avventura dell’Italrugby ai Campionati del Mondo Giappone 2019 inizia domenica mattina alle 7.15 quando gli azzurri di Conor O’Shea faranno il loro esordio all’Hanazono Stadium contro la Namibia, dopodiché ci saranno le sfide a Canada, Sudafrica e Nuova Zelanda. Un girone infernale, durissimo, con il piacentino cresciuto nel Gossolengo Rugby in prima linea. Il ct azzurro O’Shea ha infatti puntato da anni sulla consolidata coppia di piloni formata da Simone Ferrari 25 anni e appunto il nostro Andrea Lovotti (30 anni) che si presenta all’appuntamento Mondiale con 36 caps sulle spalle che fanno di lui il giocatore di maggior esperienza dell’Italia in quel ruolo. Per Lovotti in teoria non sarebbe il primo Mondiale, già 4 anni fa fu convocato in extremis - per sostituire due infortunati - per la rassegna in Inghilterra ma non scese mai in campo, questa volta sarà diverso perché chiamato a guidare la prima linea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby Mondiali 2019 - Domenica in Giappone parte l'avventura dell'Italia e del nostro Andrea Lovotti

SportPiacenza è in caricamento