Questo sito contribuisce all'audience di

Per il Nure una sconfitta inaspettata che complica i piani promozione

La formazione di Capra cede in casa all'Academy Modena e ora per salire di categoria potrà solo vincere. Il Carpaneto conquista il derby con il River

Il Carpaneto volley si è garantito il vantaggio del fattore campo nei play off

NURE VOLLEY –VOLLEY ACADEMY MODENA 1-3

(19-25, 25-27, 25-13, 22-25)

NURE VOLLEY: Galliani, Brigati 11, Eleonora Fava 10, Erica Fava 5, Arfini 4, Sudario 14, Musiari (L), Cesena 3, Benzi 6, Jasmine Carini, Debora Carini 7, Guinne. All. Capra-Lena

Sconfitta inaspettata per il Nure Volley che perde in casa 3-1 contro la Volley Academy, con questa sconfitta le piacentine lasciano anche il primo posto in classifica e scivolano a due punti dal Mirandola prossimo avversario nell’ ultima giornata di campionato. Il Nure in partenza si schiera Musiari libero, Sudario ed Eleonora Fava al centro, Benzi e Brigati di mano, Galliani in palleggio e Arfini opposta.

Primo set caratterizzato da molti errori al servizio da parte delle piacentine, saranno ben 5 consecutivi: non solo la battuta non funziona, ma anche gli altri fondamentali viaggiano con percentuali molto basse. Le ragazze del Nure sono molto contratte , probabilmente sentono la pressione di dover vincere per forza mentre le ospiti giocano molto bene in difesa, mettendo in mostra un’ottima organizzazione, aiutate anche da un servizio sempre preciso e incisivo. Il set prende un andamento favorevole alle modenesi che senza troppi patemi chiudono facilmente 25-19. Nel secondo parziale il Nure parte meglio, entra Erica Fava al posto di Brigati e le padrone di casa provano ad allungare un paio di volte ma le modenesi non demordono e ricuciano gli strappi; sul finale del set si arriva a giocare punto a punto, purtroppo un paio di errori e un po’ di sfortuna condannano nuovamente la formazione di Capra che annulla ben 4 set point e deve cedere il parziale 27-25.

Nella terza frazione Capra cambia alzatore e opposto, inserendo Cesena e Debora Carini, il Nure inizia a giocare meglio conquistando qualche punto di vantaggio ed iniziando ad essere più sciolte, la battuta diventa più incisiva e anche l’attacco inizia a funzionare, il set si chiude senza storia 25-13. Nel quarto parziale il Nure inizia bene e sembra che il vento sia cambiato, ancora una volta un paio di passaggi a vuoto riportano le modenesi in vantaggio, coach Capra prova a rimescolare le carte ma nessuna sostituzione porta agli effetti desiderati. Nonostante ciò il Nure ha la possibilità più volte di raggiungere l’Academy ma non sfrutta diversi contrattacchi e le modenesi con tenacia e ferocia mantengono i due punti di vantaggio fino alla fine chiudendo set e partita 25-22. Il prossimo turno, l’ultimo di campionato, decreterà la promozione diretta: chiaramente questa sconfitta permette a Mirandola di avere due risultati su tre a disposizione, mentre per il Nure è obbligatorio vincere solo da tre punti. Sicuramente non sarà facile perché Mirandola è una squadra molto forte e completa, tra l’altro ancora imbattuta in casa , ma a questo punto non ci sarà più niente da perdere, al Nure serve giocare senza timori e con coraggio, senza rimpianti per una stagione comunque disputata da protagonista. In tutti i casi una sconfitta non decreterà la fine di questa stagione, ci sarà eventualmente l’appendice dei play off con altre due promozioni in palio e la possibilità di ottenere la promozione in B2.

TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE DELLA SETTIMANA

GRISSIN BON OTTOTECNICA GIOVOLLEY RE - L.T.P. VAP PC 3-2

(11-25; 25-23; 21-25; 25-12; 15-12)

L.T.P. VAP PC: Mazzocchi 9, Rocca S. 4, Rocca B. 11, Rabija, Chinosi 16, Contardi, Boiocchi, Gilioli, Lo Bartolo 6, Molinari 12, Caviati, Bersanetti (L). All. Chiappafreddo-Savi

Si chiude con una sconfitta al tiebreak il campionato delle giovani piacentine targate L.T.P. superate nel set breve dalle reggiane del Giovolley al termine di una partita altalenante, dove si è avuta l'impressione che le ragazze della Academy avessero la possibilità di portare a casa l'incontro.

Coach Chiappafreddo parte con la diagonale Rocca S.-Chinosi, bande Mazzocchi e Rocca B., al centro Molinari e Lo Bartolo con Bersanetti libero. Dopo una prima fase di studio (3-2) la LTP prende il largo (9-19) costringendo l'allenatore locale a chiamare entrambi i time-out (7-16). Le reggiane sono molto fallose, le piacentine ne approfittano e portano a casa velocemente il set in proprio favore (11-25).

Nel secondo parziale il match sembra prendere la stessa direzione del set precedente (8-13), tuttavia la formazione locale inizia ad essere meno fallosa e recuperare qualche punto (9-14); le giovani di Chiappaffreddo trovano la forza effettuare un nuovo allungo (13-21). Qui accade l'incredibile con la Academy che smette di giocare, le reggiane approfittano del totale blackout in casa VAP e con un parziale netto (13-2) pareggiano i conti sul 25-23. Nel terzo set, dopo una fase iniziale equilibrata (7-6) le piacentine trovano la forza di portarsi avanti di qualche punto (10-12). E' un turno di battuta di Mazzocchi a creare un gap importante (20-23) con le giovani della Academy che riescono a concludere vittoriosamente il set sul 21-25.

Dopo una fase iniziale equilibrata (10-5) ad inizio del quarto parziale la squadra ospite è in difficoltà: coach Chiappaffreddo, dopo aver sfruttato entrambi i timeout, prova alcuni cambi, senza sortire l'effetto sperato. Giovolley incrementa il vantaggio (19-9, 21-10) per poi andare a vincere il set 25-12. Nel tiebreak la formazione locale riesce a allungare ed al cambio campo si porta sul 8-4. La Academy rosicchia alcuni punti e si porta sul 13-11. Una freeball non capitalizzata regala la palla del set alle locali che portano a casa l'incontro (15-12).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano super, stop Castellana. Impresa Sannazzarese

  • Il Piacenza regola l'Imolese ai calci di rigori, ma quanta fatica per i biancorossi

  • Seconda Categoria - Delirio a Caorso: il pubblico entra in campo e scoppia la rissa con i giocatori

  • Piacenza-Gubbio 1-0: Paponi-gol e i biancorossi tornano alla vittoria

  • Coppa Italia - Piacenza agli Ottavi, Imolese superata ai rigori. Franzini: «Mi contestano? Sono tranquillissimo»

  • Piacenza - Matteassi: «Successo meritato». Le pagelle: Paponi è un cecchino, Corradi ispira

Torna su
SportPiacenza è in caricamento