rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Volley C e D

Colpaccio del Miovolley: vince un derby spettacolare contro il Piace Volley. Fotogallery

Il River mantiene il comando in Serie C, dove il Team 03 torna alla vittoria. Successi anche per San Nicolò e SangioPode

Prosegue la striscia vincente del River Decalacque che, grazie ad un'altra efficace prestazione, sbanca la palestra Guarini di Modena. La partita è stata tutt'altro che semplice; le piacentine dopo aver perso il primo set hanno alzato i giri del motore e si sono aggiudicate il secondo ed il terzo al termine di una dura lotta, mentre nel quarto parziale non c'è stata storia. Il Volley Modena, come all'andata, si è dimostrato un avversario di tutto rispetto, nonostante una classifica deficitaria.

RISULTATI E CLASSIFICHE SERIE C E SERIE D MASCHILI E FEMMINILI

Il duo Giovannacci-Nichetti opta per il seguente starting six: diagonale Caviati-Chinosi, bande Antola e Rocca, al centro Alberti e Marchesini ed infine Riboni a dirigere le operazioni in seconda linea. Il Volley Modena ha un approccio migliore alla gara, le rivergaresi riducono gradualmente lo svantaggio sino a trovare la parità a 11-11. Le padrone di casa, approfittando di un River Decalacque molto falloso, piazzano un mini break (16-13) ma le piacentine anche questa volta ricuciono lo strappo (17-17) e si prosegue a braccetto sino al 23 pari, quando Modena, approfittando di due errori delle ospiti, conquistano il parziale 25-23.

Sono ancora le modenesi a partire bene ma la reazione delle ragazze del presidente Tiboni non si fa attendere. Le padrone di casa riescono nuovamente ad allungare 17-14, ma da questo momento iniziano a calare gli errori del River, che avevano contraddistinto la prima parte del match, permettendo alle trebbiensi di aggiudicarsi il secondo parziale 20-25. Nel terzo set il primo break è delle piacentine che si portano 14-16. Rocca e compagne, più lucide e meno fallose del set iniziale, gestiscono al meglio il vantaggio sino al 21-25 finale.

Galvanizzate dal vantaggio acquisito le trebbiensi iniziano il quarto parziale alle grande e finalmente giocano come sanno, con la forbice che si dilata. Si arriva sull'8-17 e solamente nel finale di set le padrone di casa riducono lo svantaggio fino al 16-25 finale.

VOLLEY MODENA - DECALACQUE RIVER 1-3

(25-23 20-25 21-25 16-25)

DECALACQUE RIVER: Caviati 1, Rocca 9, Antola 16, Chinosi 16, Carini, Colombini, Giovannacci 1, Alberti 14, Pisani, Molinari, Marchesini 7, Riboni (L), All. Giovannacci;

20240217 C DECALACQUE

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY-BFT BURZONI PIACE VOLLEY 3-2

(23-25; 27-25; 21-25; 25-22; 15-12)

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY: Bonelli, Padrini, Boiardi, Galibardi, Ferri, Bossalini, Martino, Burzoni (L). NE: Barocelli, Bertolamei, Cordani, Zucchi, Cricchini (L). All. Leggeri-Parenti

BFT BURZONI PIACE VOLLEY: M. Anelli 1, B. Brigati 5, C. Cappellini (K) 11, A. Dallavalle (L2) n.e., G. Decarli 6, M. Molinaroli 12, M. Paounov 14, G. Pedrazzini 6, B. Periti 3, I. Sacchi (L1), C. Soragna 6, E. Viaroli 5.

Busa Trasporti Miovolley - BFT Burzoni Piace Volley 3-2 17-02-2024 Photo By Steve

Il derby visto dal Miovolley

Partita semplicemente spettacolare quella tra il Busa Trasporti MioVolley e il Piace Volley che hanno infiammato il derby di ritorno in serie C con una gara lunga più di due ore e ricchissima di colpi di scena: a spuntarla il Busa che raccoglie due punti importanti in ottica salvezza, in vista dello scontro diretto con il Jovi Volley della prossima settimana.

Scambi piuttosto intensi e combattuti in avvio di gara con il pallone che non vuole saperne di cadere a terra (10-9). Il Piace Volley tenta il primo, timido, allungo dopo un buon momento del MioVolley (10-12) ma il punteggio non si schioda (14-14) e continua a restare compresso nello spazio di due punti (18-19). Nel finale è il Busa a premere (23-21) ma le ospiti reagiscono e passano 23-25.

Più incisivo il Piace nei primi scambi del secondo set ma il Busa si rimette a ruota (6-7) prima di incassare un break importante (8-13) con coach Leggeri a fermare il gioco e il MioVolley che torna a macinare punti (12-13) e mette la testa avanti (14-13) grazie a Ferri e al lungo turno in battuta di Martino. Burzoni difende, Galibardi alza il muro (19-16) ma il Piace Volley ritorna ancora una volta in gara (19-19). Boiardi fa il suo ingresso trovando subito un ace: il finale è incandescente ma questa volta è il Busa a chiudere 27-25.

L'equilibrio è ingrediente principale anche dell'inizio di terzo parziale (8-9) poi è la formazione ospite a guadagnare terreno (8-12). Bossalini interrompe il break, Padrini trova il decimo punto biancoverde (10-13). Il Piace riesce a mantenere uno stacco di tre lunghezze che diventano cinque (15-20). Il MioVolley reagisce con Martino e Ferri (19-20) ma non basta perchè il Piace cambia di nuovo marcia e vola sul 21-25.

Padrini suona la carica nel quarto parziale, le giallonere rispondono (6-10). Per il Busa parte l'ennesima rimonta del pomeriggio (13-15) che arriva fino al diciassette pari con grande caparbietà. Ferri firma il sorpasso (19-17) con il MioVolley che si complica un po' il finale risolto da Galibardi per il 25-22.

Il muro di Bossalini spalanca le porte del tiebreak che il Busa Trasporti prova ad indirizzare (4-1) nel migliore dei modi (6-1). I colpi di scena non sono però finiti perchè il Piace rientra sul sette pari e al cambio campo il vantaggio del MioVolley è ridotto ad un solo punto. La nuova e decisa accelerazione delle padrone di casa (11-8) spinge le ospiti al time out: si gioca fino all'ultimo pallone ma è il Busa Trasporti a festeggiare.

Il derby visto dal Piace Volley

Non è sicuramente il risultato sperato dalle giallonere quello che racconta il PalaMiovolley in questo weekend. Manca di continuità il gioco offerto dalla Bft Burzoni, e quando viene interrotto è per la mancanza di determinazione e di potenza che portano le avversarie ed esaltarsi in fase break. Nonostante la durata prolungata il tabellino della squadra ospite nella casella attacchi punto recita numeri composti da una sola cifra, simbolo di una difficoltà che andrà analizzata poi a tavolino. È invece simbolo di un'ottima condizione il tabellino di Gossolengo, che raccoglie davvero tanti punti con mani fuori e attacchi dal centro.

Il Piace volley ora deve guardare avanti, la fine del girone di ritorno è vicina e il campionato non vede l'ora di decretare le squadre che si giocheranno la promozione. Mancano gli scontri diretti da giocare con prima e seconda in classifica, la strada per le piacentine è ancora lunga.

---

ENERGREE GIOVOLLEY-EMMEZETA MAXMOTO 1-3

(17-25, 25-21, 13-25, 19-25)

EMMEZETA MAXMOTO: Scapuzzi 4, Tagliaferri 1, Nartelli 6, Rossetti 8, Cristalli 5, Cassani 11, Marcovic 12, Romanini 9, Pommella, Rabija 2, Bongiorni, Seist, Percoraro (L) , Bergamaschi (L).  All. Amani  - 2° Pavlovic

Il Team 03 torna subito alla vittoria e mette altri tre punti in carniere mantenendo un ottimo quinto posto in classifica. Tutt’altro che una passeggiata però, il confronto con la cenerentola del girone Giovolley, alla quale le rossoblu hanno concesso un set rischiando di mettere le reggiane in condizione di riaprire una partita che sulla carta sarebbe dovuta essere meno complicata. Quasi trenta minuti di pausa per il grave infortunio di una giocatrice reggiana hanno sicuramente influito sulla concentrazione delle rossoblu, incappate in una giornata in generale poco brillante e in cui si sono rivelate poco lucide dal punto di vista tattico.

In settimana si ferma Subona per una distorsione alla caviglia ed al suo posto Amani convoca Anna Seist, altra promettente atleta classe 2007, frutto del vivaio del Team 03. Nel sestetto di partenza Romanini opposto e Alessia Bergamaschi libero. Per il resto solito schieramento con Scapuzzi al palleggio, Marcovic e Cassani in banda, Rossetti e Cristalli al centro. Sulla cronaca poco da dire. Un primo parziale condotto facilmente in porto e, dopo la lunghissima pausa, un momento di blackout a metà del secondo set, con le ospiti in vantaggio 12-7, rimette in gioco le reggiane che sorpassano e resistono in testa arrivando al pareggio. Nel terzo la partita torna subito su binari favorevoli alle rossoblù che lasciano al palo le avversarie e si riportano velocemente in vantaggio. Ad inizio del quarto le padrone di casa provano a reagire e giocano alla pari lottando punto a punto per buona parte del set. Il break arriva nel finale dopo il cambio della diagonale, con gli ultimi punti messi a terra da Nartelli che si occupa di chiudere il match con due attacchi ed un ace consecutivi.

Team 03-28

CORLO HIDROMEC-MPM VAP PIACENZA 3-0

(25-13, 25-17, 25-17)

CORLO: Nobili, Muzzarelli, Barbieri, Pederzoli, Morselli, Turci, Fontana, Contri, Citelli, Scacchetti, Orlandi, Mammi, Giannini. All. Gazzotti - Spallanzani

MPM VAP: Fiorentini, Mihali, Mino, Ferri, Bollati, Ucovic, Bergonzi, Borri, Carlá, Sorsi, Spotti, Ruggeri. All. Chiodaroli. 

Partita decisamente a senso unico contro la terza della classe, la Vap gioca con  impegno e dedizione ma la differenza tra le due squadre è evidente. I tre set hanno avuto lo stesso andamento, con le piacentine costantemente sotto nel risultato e un Corlo ottimo in fase di attacco e con un’ottima battuta che ha messo spesso in difficoltà la seconda linea del gruppo di Chiodaroli. Da segnalare la bella prova di Margherita Mino.

---

PHASEREM PSN-CIRCOLO INZANI 3-1

(25-21, 25-22, 24-26, 25-17)

PHASEREM PSN: Baggi, Bori 10, Bonomi 8, Bozzoni 10, Dallavalle, Delfanti 7, Merigo 4, Molinaroli 13, Prela 14, Solari, Libero Bastiani S. Ne Di Lorenzo

I ragazzi del Circolo Inzani arrivano da Parma agguerriti e ben preparati, sin dalle prime battute si intuisce che sarà una partita dura da giocare palla su palla e con grande intensità per il San Nicolò che si presenta in campo con Baggi-Bonomi, Delfanti e Bori centrali, Molinaroli e Prela di banda. 

I parmensi battono bene mettendo in difficoltà la ricezione dei padroni di casa, la distribuzione del gioco è spesso scontata facilitando il muro degli avversari, nonostante questo il set viaggia sull'equilibrio. Bastiani opta per il doppio cambio, entrano Merigo in regia e Bozzoni opposto per un finale tutto di marca piacentina. Secondo set fotocopia del precedente, rimangono in campo Merigo e Bozzoni, verso la fine rientrano Baggi e Bonomi e guidano la squadra a conquistare il 2-0. 

Il terzo parziale vede i ragazzi del Circolo Inzani sfoderare la miglior prestazione della serata raggiungendo un vantaggio di 10 punti nella fase centrale. I piacentini accusano il colpo, rientrano Merigo e Bozzoni, lentamente il San Nicolò si riprende e, palla su palla, recupera il gap perdendo però ai vantaggi. Il quarto set i piacentini dilagano non facendo giocare gli avversari che subiscono gli ace di Prela, gli attacchi di Molinaroli, Bori, Delfanti e Bozzoni. 

---

VOLLEY SANGIOPODE-POL. COOP PARMA 3-0

(25-22, 25-15, 25-17)

VOLLEY SANGIOPODE: Fanzini, Di Cintio, Milosevic, Montuori (L), Barti, Cappellini, Orsi, Ordiano, Pighi (L), Villa, Boaron, Lupo, Benassi. All. Corraro.

Archiviata la sconfitta sul campo del Vaneton Limpia la formazione di coach Franco Corraro è ritornata a vincere superando 3-0 la Coop Parma e riprendendosi il secondo posto in classifica.

“E' stata una bella vittoria – commenta coach Franco Corraro - frutto di una partita giocata da squadra che dopo un inizio con il freno a mano tirato ha cominciato ad avere più sicurezza migliorando tutti i fondamentali e mostrando un bel gioco. Quasi recuperate tutte le ragazze finalmente c'è la possibilità di poter avere cambi in tutti i ruoli e questo garantisce maggiore tranquillità a chi è in campo perché sa che, in caso di difficoltà, c'è una compagna pronta a dare il proprio contributo”.

---

FORTLAN DIBI-RM VOLLEY 3-1

(19-25, 23-25, 25-21, 25-21, 15-8)

RM VOLLEY: Bertuzzi A., Bertuzzi M., Garatti, Bendelli, Fochi, Sdraiati, Righi, Arcari As., Arcari Al., Storti G., Storti E. Allenatore: Maffi. Dirigente: Villa

Si interrompe la striscia positiva dell'Rm Volley che cede al tie break contro il Fortlan DiBi. Prima della partita un solo punto divide le due squadre in classifica con le piacentine a quota 24 e le reggiane a 23. Parte forte l'Rm grazie ad una battuta molto incisiva che mette in difficoltà la ricezione delle  padrone di casa. Le ospiti si aggiudicano il set in modo piuttosto netto nonostante un tentativo di rimonta finale delle avversarie. Nel secondo il Fortlan DiBi sistema la ricezione e la gara diventa molto equilibrata con le piacentine che sono molto solide nel punto a punto e riescono a spuntarla allo sprint.

La formazione reggiana però è squadra esperta e lo dimostra rimanendo in partita anche nel terzo parziale dove prima riesce a scappare grazie ad un ottimo turno di battuta e poi resiste alla rimonta delle ospiti che si erano riportate fino sul 23-21. Il quarto set è una battaglia, giocato sempre punto a punto senza che nessuna delle due squadre riesca a scappare fino a quando verso la fine le padrone di casa riescono a scavare un piccolo solco che consente di conquistare il 2-2.

Si va così al tie break dove sul 7-5 per le padrone di casa una decisione molto contestata dell'arbitro fissa il punteggio sull'8-5. A questo punto le ragazze di coach Maffi si disuniscono e non riescono più a reagire finendo col perdere il set corto in modo piuttosto netto. Al termine della partita c'è comunque soddisfazione in casa Rm per aver conquistato un punto su un campo difficile dove solo due settimane fa la capolista del girone ha perso l'unico punto di tutto il suo campionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpaccio del Miovolley: vince un derby spettacolare contro il Piace Volley. Fotogallery

SportPiacenza è in caricamento