rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Volley C e D

Il River a un passo dal sogno: vince Gara1 di playoff, manca un successo per la Serie B2

La formazione di Giovannacci supera 3-0 il Progetti Rainbow: sabato la sfida di ritorno in trasferta potrebbe valere la promozione

Adesso manca davvero l'ultimo sforzo. Quello più importante ma che potrebbe regalare un sogno al River Decalacque: dopo la netta vittoria per 3-0 in Gara1 dei playoff contro il Progetto Rainbow, alle piacentine serve un successo nella gara di ritorno di sabato da disputare a Forlimpopoli per festeggiare una promozione storica, il salto dalle categorie regionali alla Serie B2 nazionale. Ma anche in caso di sconfitta le rivergaresi avranno l'opportunità di tornare a giocare di fronte al proprio pubblico per la decisiva terza partita.

Nella prima sfida con il Rainbow il tecnico Giovannacci propone la diagonale Caviati-Giovannacci, bande Antola e Rocca al centro Alberti e Molinari ed infine Riboni a presidiare la seconda linea. Il River Decalacque tenta la fuga sul 7-4, un pallonetto di Alberti incrementa il vantaggio (13-9) ma le forlivesi accorciano sino al -1 (13-12) per poi passare a condurre (15-16). L'altalena prosegue con le padrone di casa che allungano nuovamente 19-16, quindi Alberti e Antola ampliano la forbice fino all'ace vincente di Molinari del 25-16.

Nella seconda frazione Giovannacci conferma Chinosi, entrata a metà del primo set, nel ruolo di opposto; le ospiti reagiscono e si portano subito sull'1-5. Le ragazze locali sono consce dell'importanza del match e contrattaccano prontamente per non lasciare scappare la formazione di Forlimpopoli quindi allungano mantenendo un piccolo margine di vantaggio (11-9). Ma è un turno in battuta di Alberti a segnare il set: ace, muro di Molinari ed invasione a rete ospite certificano il 15-10 che ben presto si trasforma in un un rassicurante 20-10. Le forlivesi alzano bandiera bianca e il parziale viene chiuso da un primo tempo di un'immarcabile Molinari: 25-12.

Nel terzo set le due squadre proseguono a braccetto fino a quota 9, quando le padrone di casa con le centrali piazzano un break importante, quindi una diagonale di Rocca ed una pipe di Antola consegnani il 15-11al River Decalacque. La strada sembra segnata fino al 20-15, quando le ospiti hanno un moto d'orgoglio e rientrano a una sola lunghezza di distanza (20-19). Arriva il contrattacco delle rivergaresi che, grazie ad un muro di Alberti ed una parallela di Rocca, tornano a distanza di sicurezza per poi chiudere la partita 25-20 fra l'entusiasmo del pubblico locale.

DECALACQUE RIVER - FSE PROGETTI RAINBOW 3-0

(25-16 25-12 25-20)

DECALACQUE RIVER: Gionelli, Caviati 3, Rocca 9, Antola 7, Chinosi 5, Carini, Colombini, Giovannacci 2, Alberti 14, Pisani, Molinari 13, Riboni (L1), Clini (L2), All. Giovannacci.

River Decalacque Gara1 playoff

IN SERIE D NUOVO STOP PER IL SAN NICOLO'

PHASEREM SAN NICOLO' – AKOMAG BUSSETO  2-3

(25-23, 16-25, 15-25, 25-13, 13-15)

Bonomi 9, Bori 13, Bozzoni 15, Dallavalle 12, Merigo 4, Molinaroli 14, Prela 5, Solari, Libero: Bastiani S. N.E. Baggi, Di Lorenzo.

Inciampa in un’altra sconfitta la Phaserem San Nicolò, complice ancora le tante assenze di fronte a un Busseto che si presenta ben preparato ed agguerrito; lo si capisce fin dal primo set dove non concede spazio ai padroni di casa che si presentano con Bonomi-Merigo, Bori e Bozzoni centrali, Dallavalle e Molinaroli bande e Bastiani S. libero.

Il set si gioca ad alto livello e San Nicolò la spunta solo alla fine col punteggio di 25-23. Nel secondo parziale la Phaserem conferma la formazione iniziale, gli avversari prendono le contromisure giuste girando la loro formazione e migliorando in tutti i fondamentali, dalla battuta ai muri, cogliendo i frutti di queste scelte lasciando i padroni di casa a 16 punti. Nel terzo set anche la Phaserem prova a mischiare le carte ma non è sufficiente, anzi gli avversari approfittano di un momento di sbandamento a chiudono il set ai 15.

A questo punto coach Bastiani cambia la formazione inserendo Bozzini da opposto, Prela al centro e Merigo in regia. La squadra è più equilibrata e gira meglio, gli ospiti che già pregustavano una vittoria facile si trovano di fronte l’orgoglio e la voglia di non mollare dei padroni di casa che chiudono 25-13. Si va al tie break, San Nicolò conferma il sestetto del quarto set, gli avversari si presentano di nuovo pronti ad affrontare al meglio la frazione che si gioca palla su palla fino al cambio campo sull’ 8-7 per gli ospiti.

Il cambio campo coincide con una netta ripresa dei padroni di casa che prendono subito possesso del gioco e si portano avanti 12-8. Sembra fatta, invece Busseto trova la forza di reagire: mette in difficoltà la ricezione e Merigo è costretto a giocare palloni prevedibili che permettono agli avversari di essere ben disposti a muro e di arginare al meglio gli attacchi, portando a casa il risultato vincendo il set 15-13.

San Nicolò mantiene comunque tre punti di vantaggio sulla seconda e si giocherà il campionato nelle ultime due partite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il River a un passo dal sogno: vince Gara1 di playoff, manca un successo per la Serie B2

SportPiacenza è in caricamento