Questo sito contribuisce all'audience di

La Libertas Steriltom vince il derby, il Monticelli sconfitto perde il primato

Battuta la Gas Sales nella stracittadina. Bene l'Alsenese che supera 3-0 l'Energy

Primo derby stracittadino nel campionato regionale di serie C maschile tra la Gas Sales e la Libertas Steriltom. Con un perentorio 3-1 i biancorossi della Libertas si aggiudicano l'incontro nella sostanza mai in discussione. Feroldi schiera la formazione tipo con Capra in regia, Garilli opposto, Delorenzi e Ricordi al centro, Mazzoni e Zurlini di mano. La gara è stimolante per entrambe le squadre: gli ospiti non possono sbagliare l'approccio alla partita per continuare la rincorsa alle parti alte della classifica mentre i padroni di casa rincorrono la prima vittoria della stagione. 

LEGGI TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE DI SERIE C E SERIE D

Troppo evidente però il divario tecnico tra le due formazioni. Ne risente così il gioco che praticamente non decolla mai. Già dal primo parziale la Libertas Steriltom mette sul campo il gap importante che consente a Feroldi di dare spazio a tutti i ragazzi a disposizione. Primo set scivola via velocemente 25-16 così come il secondo. Nel terzo la reazione dei padroni di casa, che con una serie vincente al servizio del neo acquisto Mateev scappano e non si fanno più raggiungere dagli ospiti. Nel quarto la Libertas Steriltom torna alla formazione di partenza e riprende prepotentemente in mano le redini del gioco. Ottima prestazione dei veterani Delorenzi, sceso in campo nonostante problemi fisici, e Mazzoni, elemento chiave nei momenti topici dell'incontro. Sesto posto in classifica consolidato ed ora il riposo dovuto al giro di boa a fine girone di andata. 

GAS SALES - LIBERTAS STERILTOM 1-3

(16-25, 21-25, 25-19, 13-25) 

LIBERTAS STERILTOM: Capra 1, Baggi 1, Benvenutti, Ricordi 7, Mazzoni 8, Garilli 5, Delorenzi 12, Mann 3, Zurlini 8, Farina 1, Molinaroli 5, Feroldi (allenatore) Depiccoli (vice allenatore) 

---

CARPANETO-INZANI 0-3

Non riesce a muovere la classifica il Savi Italo nella partita interna che la vedeva opposta alle parmensi dell’Inzani Isomec. Le ospiti, che si presentavano al match forti di una serie di risultati positivi, sintomo di un buonissimo periodo di forma, confermano sul campo di aver acquisito i giusti automatismi che ne fanno certamente una delle compagini migliori di questa fase di campionato. Uno  0-3 che risulta però sinceramente troppo pesante per la compagine piacentina che ha dimostrato di essere comunque competitiva, giocandosela alla pari lungo tutto l’arco di un incontro, dove davvero gli episodi hanno fatto la differenza.

L’avvio di gara vede le rossonere di coach Cremonesi scendere in campo con Chiara Brigati e Cenci in banda, Scapuzzi e Cappellini opposte, M.Bulla e Fantini al centro e Pini a presidiare la seconda linea. Il primo set inizia e si sviluppa sul filo del perfetto equilibrio sino a metà parziale (16-18) , con un Savi Italo che in avvio cerca subito l’allungo poi recuperato dalle ospiti. Si giunge così ad una seconda parte di frazione in cui si assiste purtroppo ai soliti momenti di black out da parte rossonera che portano ad errori imperdonabili. L’Inzani, scava così un divario di 5-6 punti che manterrà sino al termine, mostrando una maggior capacità nel limitare al minimo gli sbagli e una maggiore efficacia negli attacchi di posto quattro.

Da inizio secondo (e così fino al termine), si assite ad un match equilibratissimo e di grande intensità, dove davvero solo alcuni particolari fanno la differenza, alcuni dei quali (vedi decisioni arbitrali molto dubbie) penalizzano le carpanetesi. Il parziale merita una doppia chiave di lettura: positiva perché il Savi Italo, pur opposta ad una squadra forte, si dimostra compagine competitiva, in grado non solo di reggere buoni livelli di gioco, ma di essere addirittura superiore come si è visto sino alle fasi decisive dei due parziali nei quali si giunge allo sprint finale con le rossonere in vantaggio rispettivamente 23-19 e 21-18. Da qui nasce la lettura negativa, con le piacentine che, come successo troppe volte, si bloccano non riuscendo a capitalizzare il vantaggio. In questa occasione però, come si citava in precedenza, giuste autocritiche a parte sono stati i fattori “extra” a decidere le sorti del terzo set e quindi del match, quando con le squadre sul 23 pari, l’arbitro ha lasciato correre un clamoroso fallo di doppio palleggio per poi completare l’opera assegnando un rosso all’allenatore locale, con un relativo punto automatico che ha consegnato il match in mani parmensi.

SAVI ITALO CARPANETO-INZANI ISOMEC 0-3

(18-25, 28-30, 22-25)

---

LEONARDI-LTP VAP 3-1

Sconfitta per le ragazze dell’Academy Volley Piacenza nello scontro diretto che le vedeva opposte alla formazione modenese del Marano sul Panaro dove era in gioco il secondo posto in classifica generale. La squadra piacentina ha comunque offerto una buona prova complessiva, anche se è mancato l’istinto killer nei momenti topici che avrebbe potuto regalare un risultato ben diverso. Con quest’ultima partita termina il girone d’andata e si può tirare una prima valutazione dell’annata, un quarto posto in classifica con 25 punti è sicuramente un risultato ottimo per una squadra molto giovane come quella rivergarese. Se si vuole trovare un neo bisogna dire che alcuni seri infortuni hanno limitato la disponibilità della rosa a disposizione dell’allenatore Sazzi, questo al lungo andare potrebbe pregiudicare l’andamento della squadra.

1^ SET

Sazzi schiera il seguente starting six: diagonale Romanin-Camurri, in banda Cicola e Gilioli, al centro Nicolini e Guzin ed infine Barbero a dirigere le operazioni in seconda linea. Dopo un inizio di marca locale, le ospiti, grazie a Gilioli, Guzin e Cicola riescono a ridurre lo svantaggio e portarsi sul 14-13. Si prosegue con il cambio palla (23-20), la Vap risale anche a meno uno (24-23) ma la Barbieri chiude 25-23.

2^ SET

Il River riparte con la formazione che ha concluso il set precedente e prende decisamente il largo trascinata da Nicolini e Gilioli (3-9). Si prosegue a strappi: tre punti consecutivi di Pelloni per Marano, seguiti da 4 ospiti (Nicolini, Cicola e Camurri) per il 14-21. Si rifanno sotto le modenesi (16-21), ma sono Camurri e Guzin a chiudere il set (21-25) e portare il punteggio in parità.

3^ SET

Dunjak firma 3 punti consecutivi e Sazzi ferma il gioco (13-11). La Vap riduce lo svantaggio e si porta a -1, ma un errore di Romanin in battuta e 2 attacchi vincenti di Barbieri permettono alle locali di consolidare il vantaggio (17-13), con Pelloni e Morselli chiudono il set per le padrone di casa (25-20).

4^ SET

Il River riparte voglioso di riscattare il set precedente e trova subito un buon vantaggio arrivando fino al 3-9. Le locali, vogliose di chiudere l'incontro, riescono impattare sul 18-18. Ora si lotta punto a punto e si arriva ai vantaggi: decisivo l'errore di Camurri in attacco (30-28).

PROSCIUTTIFICIO LEONARDI MARANO - L.T.P. VAP 3-1

(25-23 21-25 25-20 30-28)

PROSCIUTTIFICIO LEONARDI MARANO: Calanca, Credi 4, Duvnjak 12, Barbieri 11, Pellino (L), Cantalù, Morandi, Pelloni 12, Pallotti2, Ferretti, Morselli 22, Serri;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L.T.P. VAP: Romanin 6, Marchetti, Rocca, Gilioli 15, Camurri 11, Bersanetti (L2), Barbero (L1), Molinari, Nicolini 13, Guzin 11, Cicola 14;

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento