Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Pighi: «Lpr? Ha garantito che resta come sponsor»

Roberto Pighi è una persona che quando prende un impegno ci si getta anima e corpo. Non ha mai lasciato nulla di intentato nella sua vita lavorativa di imprenditore, lo sta facendo anche adesso che rappresenta una delle anime della pallavolo...

Roberto Pighi, amministratore delegato di Lpr volley
Roberto Pighi è una persona che quando prende un impegno ci si getta anima e corpo. Non ha mai lasciato nulla di intentato nella sua vita lavorativa di imprenditore, lo sta facendo anche adesso che rappresenta una delle anime della pallavolo piacentina di vertice. Si è speso in prima persona nella fase dell’azionariato popolare, che ha portato a risultati eccellenti con oltre cinquanta soci a rafforzare la base dell’Lpr, ultimamente si sta impegnando pure per ricucire i rapporti con la famiglia Arici che ha chiesto di uscire dalla società.
Altro aspetto di Roberto Pighi: è sempre pronto a giocare d’attacco. Lo ha fatto dal giorno della sua presentazione come socio della squadra di pallavolo, lo conferma anche quando sta per soffiare sulla prima candelina. «Io sono qui, pronto a prendermi le mie responsabilità come ho dimostrato in tutti questi mesi». Aspetto che conferma quanto il progetto biancorosso abbia basi solide. Poi Pighi commenta la decisione di Stefano Arici di disimpegnarsi dal mondo del volley. «Sapevamo da tempo che questa era la sua volontà, recentemente ci siamo seduti attorno a un tavolo per cercare la soluzione adatta a tutte le parti in causa».
Non si può certo dire dunque che l’uscita della famiglia Arici sia arrivata come un fulmine a ciel sereno. I primi sentori erano arrivati mesi fa, tanto che l’operazione di azionariato popolare era partita per allargare la base dei soci, per garantire una maggiore stabilità a tutto il gruppo ma anche per far fronte a eventuali passi indietro dalla compagine societaria.
«Arici - prosegue Pighi - ci aveva anticipato la sua intenzione ed eravamo alla ricerca di soluzioni, che sostanzialmente potevano essere due: la riduzione della responsabilità economiche oppure una permanenza solo come sponsor legata magari anche ai risultati sportivi». Ipotesi entrambe sul tavolo, anche se pare che negli ultimi giorni ci si fosse concentrati principalmente sulla seconda. Pighi e Arici si sono incontrati direttamente al recente Gran Premio di Montecarlo alla fine di maggio. «Dove ho avuto personalmente la garanzia che Lpr rimarrà nel volley con il ruolo di sponsor».
E se invece dovesse arrivare un passo indietro anche da questo punto di vista? «Ho la parola di Arici, non vedo perché dovrebbe cambiare idea. Se invece così non fosse, ci incontreremo con i soci e faremo una riflessione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento