Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Lpr, con Milano è il giorno dei sorrisi

E’ il pomeriggio dei sorrisi al PalaBanca. Si inizia durante il riscaldamento, grazie alla coreografia dei Lupi Biancorossi, si prosegue durante la partita e si finisce all’uscita dal campo, con la nuova Lpr...

L'esultanza di Perrin (f. legavolley.it)



E’ il pomeriggio dei sorrisi al PalaBanca. Si inizia durante il riscaldamento, grazie alla coreografia dei Lupi Biancorossi, si prosegue durante la partita e si finisce all’uscita dal campo, con la nuova Lpr che all’entusiasmo affianca i primi tre punti della stagione. Vero, Milano è una formazione rabberciata a causa dei tanti infortuni, ma il 3-0 (25-17, 25-21, 25-16) consente a Piacenza di trovare alcune delle risposte solitamente cercate a inizio campionato.

RISPOSTE - Quella più importante riguarda il valore della coppia di stranieri Perrin-Luburic e i risultati sono più che positivi. Il canadese è il trascinatore; non solo miglior marcatore della gara, devastante in attacco e solido in ricezione, ma anche un giocatore a cui non viene mai il braccino. Lo dimostra nell’unico momento equilibrato dell’incontro, il finale di secondo set: insieme a Luburic si carica i compagni sulle spalle e, ben servito da Coscione, trova gli spiragli giusti per demolire i lombardi. L’opposto serbo non può avere la sua continuità, è più giovane e ha meno esperienza anche a livello internazionale, ma dimostra coraggio e qualità sia in attacco sia al servizio. Ovviamente gli elogi devono tenere conto del livello dell’avversario, ma è anche vero che i biancorossi non vincevano 3-0 in campionato al PalaBanca dal 14 dicembre dello scorso anno, quando superarono Molfetta.

LUSSO - Se poi alla coppia di stranieri si aggiunge uno Zlatanov in versione lusso allora il quadro è perfetto, anche perché Coscione gestisce i suoi attaccanti come meglio non potrebbe e Manià garantisce solidità in seconda linea. Ovviamente non tutto funziona alla perfezione, e sarebbe impossibile pretenderlo in questo momento della stagione, ma il livello è comunque già buono. Milano fa quello che può, le assenze di Skrimov e Milushev sono pesantissime e la coppia Marretta-Gavenda fatica parecchio a tenere il ritmo. Va meglio quando entra Galaverna, il miglior marcatore del suoi, ma complessivamente è il solo Alletti a reggere il confronto con gli attaccanti biancorossi. Però non è colpa di Piacenza se Milano è in difficoltà; i biancorossi sono bravi a mostrare una bella maturità e nell’ora e un quarto di gara non si complicano mai la vita. C’è un solo momento in cui la sfida sembra equilibrata, quando verso la fine della seconda frazione la squadra di Monti arriva a condurre 19-17. E’ in questo momento che si applaudono le qualità di Perrin e Luburic, decisivi nella rimonta dell’Lpr che piazza un parziale di 8-2 e si costruisce un terzo set in discesa.
Finisce fra gli applausi e la consueta pacifica invasione di campo una giornata iniziata con gli striscioni dei Lupi Biancorossi “Certi amori non finiscono” e il ritornello “Noi siamo ancora qua” condito dall’ingresso in campo di una squadra della Polisportiva Bf in rappresentanza della popolazione rimasta vittima dell’alluvione. Piacenza c’è ancora e l’avvio è quello giusto; adesso si attendono gli esami più difficili.

PIACENZA – MILANO 3-0
(25-17, 25-21, 25-16)
LPR PIACENZA: Perrin 17, Patriarca 3, Luburic 13, Zlatanov 15, Kohut 5, Coscione 2; Manià (L), Tencati 3, Papi, Sedlacek. Ne: Ter Horst e Tavares. All. Giuliani
REVIVRE MILANO: Marretta 8, Alletti 7, Sottile 2, Russomanno 7, De Togni 2, Gavenda 2; Tosi (L), Galaverna 12, Burgsthaler 2, Borovnjak, Sbertoli. Ne: Milushev e Rivan (L). All. Monti.
ARBITRI: Saltalippi e Santi
NOTE: Spettatori 2440, incasso 18000. Durata set: 24’, 27’, 25’; tot. 76’.

Aggiornamento - L'allungo di Piacenza è perentorio e Zlatanov mura per il 20-12. Ormai Milano non è più in partita e il numero di Perrin vale il 23-15, poi Tencati chiude 25-16.

Aggiornamento - Monti prova a cambiare l'assetto della squadra pescando dalla panchina, mentre Giuliani schiera titolare Tencati per Patriarca. Ma è ancora Perrin che con il mani e fuori conquista il 12-10 per i biancorossi

Aggiornamento - Ancora Perrin si carica sulle spalle la squadra, prima in attacco poi con il muro del 17-17. poi un errore di Sedlacek, entrato per alzare il muro, e un muro subito da Perrin portano Milano 19-17. Ma ancora il canadese (due volte) e un diagonale di Luburic ribaltano la situazione: 21-19 Lpr. Poi i biancorossi allungano e chiudono 25-21

Aggiornamento - Inizio molto simile al primo set; nessuna delle due formazioni riesce a guadagnare un break. Perrin (100 per cento in attacco nel primo set) continua a martellare, ma Milano risponde colpo su colpo. L'errore di Manià in ricezione porta le squadre al time out tecnico con il punteggio di 12-11 per i lombardi

Aggiornamento - L'ace di Luburic porta Piacenza a distanza di sicurezza: 23-17. Ancora un servizio del serbo permette ai biancorossi di conquistare il set point, concretizzato da Zlatanov con il mani e fuori del 25-17

Aggiornamento - L'avvio è tutto di Piacenza: Perrin è scatenato e quando il servizio di Coscione obbliga Sottile all'invasione, Monti deve fermare il gioco con l'Lpr avanti 17-11. Poi però l'Lpr cala: qualche imprecisione in contrattacco e i due errori di Luburic (attacco fuori) e Coscione (doppia in palleggio) portano Milano a -3: 17-20

Aggiornamento - Avvio equilibrato, con il cambiopalla che la fa da padrone. poi un errore di Marretta (confermato dal video check) consegna l'8-6 a Piacenza. Sbaglia anche Gavenda un attacco dalla seconda linea che regala all'Lpr il 10-6, quindi ci pensa Luburic a mettere in campo il diagonale del 12-6

Aggiornamento - Nessuna sorpresa in campo piacentino. Giuliani manda in campo Coscione in regia, Luburic opposto, Kohut e Patriarca centrali, Zlatanov e Perrin opposto con Manià libero.

Squadre in campo al PalaBanca per il riscaldamento della giornata d'esordio del campionato: la nuova Lpr affronta Milano degli ex Monti, Alletti e Marretta.
A partire dalle 18 segui la diretta
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Piacenza - Se ne va la "voce" che ci scaldava il cuore allo stadio, ci lascia il mitico Pio Bosini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento