Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Copra senza problemi con Milano

Il momento più bello arriva alla fine, con i giocatori ad abbracciarsi in mezzo al campo e i Lupi Biancorossi a intonare cori per il Copra applaudendo la squadra. Stagione ormai finita, gara senza obiettivi da raggiungere, ma ancora una volta i...

Il muro di Tavares, Tencati e Massari cerca di fermare Bencz (f. legavolley.it)
Il momento più bello arriva alla fine, con i giocatori ad abbracciarsi in mezzo al campo e i Lupi Biancorossi a intonare cori per il Copra applaudendo la squadra. Stagione ormai finita, gara senza obiettivi da raggiungere, ma ancora una volta i tifosi rispondono presente colorando di rosso uno spicchio del palazzetto di Desio. In campo la formazione di Camperi soffre solamente un set, il secondo, ma Milano si dimostra veramente poca cosa commettendo una valanga di errori che facilitano il compito di Piacenza nei momenti importanti.

MURI - La prima e la terza frazione sono un monologo degli ospiti, bravi a seppellire sotto una valanga di muri (11 a 1 il totale) la Revivre che alterna gli opposti Bencz e Bermudez senza ottenere risposte positive. Il Copra invece trova la quadratura del cerchio: Massari è bersagliato in ricezione ma regge alla grande e si fa trovare pronto anche in attacco, dove fa la voce grossa soprattutto Poey, immarcabile per buona parte della gara. Zlatanov e Kohut lo seguono a ruota, dando la scossa anche con il servizio, fondamentale in cui il cubano e Jacopo sbagliano invece un po’ troppo.

RIMONTA - Da raccontare c’è solamente la seconda frazione, perché il resto è una sorta di allenamento. La Revivre è avanti per quasi tutto il parziale e con Vinicius arriva anche a conquistarsi il 21-19, ma nell’unico momento equilibrato dell’incontro i biancorossi sono bravi a recuperare immediatamente e a guadagnarsi cinque set point, annullati dai meneghini, prima che il video check veda sulla riga il servizio di Kohut consegnando il 30-28 al sestetto di Camperi. Ci sarebbe ancora il terzo set da giocare, ma il colpo è troppo pesante per Milano, così è il Copra che migliora la propria classifica: sarà anche inutile, ma in una stagione così avara di soddisfazioni non è possibile fare gli schizzinosi e una giornata in più di festa è comunque tanta manna.

REVIVRE MILANO - COPRA PIACENZA 0-3
(13-25, 28-30, 17-25)
REVIVRE MILANO: Bencz 5, Bermudez 3, Cerbo, Patriarca 8, Rizzo (L), Mattera 1, De Togni, Dos Santos 10, Veres 10, Preti, Valsecchi 5. Non entrati Kauliakamoa Jr. All. Maranesi. COPRA PIACENZA: Marra (L), Poey 18, Papi, Da Silva Pedreira Junior (L), Massari 10, Zlatanov 14, Ostapenko, Tencati 3, Kohut 11, Rodrigues Tavares 2. Non entrati Alletti, Ter Horst, Meoni. All. Camperi. ARBITRI: Braico, Vagni. NOTE - Spettatori 1139, incasso 1879, durata set: 22', 32', 23'; tot: 77'.

LE DICHIARAZIONI
Marco Maranesi (tecnico Revivre Milano): "Nel primo set, pur con una ricezione migliore, abbiamo sofferto molto a mettere giù la palla, ma questa situazione si è verificata diverse volte in questa stagione. Il secondo parziale è stato molto equilibrato e nell'arrivo in volata non siamo stati molto fortunati, con palle decise per questione di centimetri. Nel terzo set eravamo partiti bene, poi ci siamo incastrati in una situazione neanche troppo trascendentale e Piacenza ha preso il largo".
Davide Marra (libero Copra Piacenza): "Volevamo chiudere bene il nostro campionato e in questo penultimo impegno abbiamo giocato una buona partita in tutti i fondamentali. Siamo stati bravi a tenere alta la qualità del nostro gioco: la battuta ha funzionato molto bene e il muro-difesa ha fatto la differenza".

La gara punto a punto
Aggiornamento - Ancora un errore di Mattera regala il 16-11 a Piacenza e l'ace di Zlatanov porta il Copra 18-12 in una gara che sembra definitivamente segnata. Poey dalla seconda linea trova un astuto 20-13. Massari passa sopra il muro per il 22-13 poi il solito Poey chiude 25-16.

Aggiornamento - Partenza rapidissima di Milano che con Vinicius trova il 7-4 e Camperi ferma il gioco. La sosta è utile e l'errore di Mattera consegna la parità a 7, quindi un errore di Milano e il pallonetto di Zlatanov portano il Copra 10-8, poi il servizio di Massari permette a Zlatanov di trovare il 12-8

Aggiornamento - Poey e Zlatanov trovano la parità a 17, poi ancora lo schiacciatore trova il difficile diagonale del 18-18. Milano arriva per primo a 20 con Vinicius poi allunga 21-19 ma Massari mura il 21-21 e Kohut in veloce spara a terra il 22-22 quindi Piacenza passa a condurre grazie a un errore di Milano. Il mani e fuori di Massari vale il primo set ball per il Copra annullato da Patriarca. Vinicius manda out il servizio del 25-24, lo imita Massari per il 25-25 e Patriarca fa il tris: 26-25 Piacenza. Mattera di seconda intenzione 26-26, Poey in diagonale 27-26 ma Verhes annulla l'ennesimo set ball. Ancora Poey 28-27 ma Milano riporta la parità; Massari consegna al Copra il 29-28 quindi il video check consegna a Kohut l'ace del 30-28

Aggiornamento - Patriarca mura Massari per il 15-14, quindi il fallo di seconda linea di Zlatanov regala il 16-14 alla Revivre

Aggiornamento - L'avvio del secondo set è in assoluto equilibrio: Massari trova il 6-5 poi mura il 7-7, quindi la veloce di Tencati vale la parità a 10 ma l'errore al servizio di Poey consegna il 12-11 ai padroni di casa

Aggiornamento - Ace di Kohut per il 19-11, quindi Tavares mura il 20-11 , Poey trova il 22-12 e ilo set point a muro, quindi Massari con un pizzico di fortuna (aiutato dal nastro) mette a terra il servizio del 25-13

Aggiornamento - La serie al servizio di Poey regala il 14-9 al Copra, quindi il diagonale di Zlatanov vale il 15-10, quindi un'azione che inizia con una doppia grande difesa di Poey e Tavares (di piede) si conclude con l'errore di Milano che consegna a Piacenza il 17-10

Aggiornamento - Piacenza parte bene e si porta 8-4, quindi Poey approfitta di un errore difensivo di Milano regalando il 9-5 al Copra. Nessuna delle due squadre riesce a guadagnare un break importante, così Kohut trova il tocco del muro che porta Piacenza al time out tecnico avanti 12-9

Aggiornamento - Camperi manda in campo Tavares in regia, Poey opposto, Kohut e Tencati al centro, Massari e Zlatanov di banda con Mario Junior libero

Squadre in campo per il riscaldamento a Desio, dove si affrontano i padroni di casa della Revivre e il Copra, in una gara che non ha più nulla da chiedere alla classifica. Milano è penultima, Piacenza non può più centrare l'obiettivo play off.
Segui la diretta su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento