Volley A1 maschile

Gas Sales Bluenergy, quattro giorni per entrare nella storia

Mercoledì alle 20.30 iniziano i quarti di finale play off: per fare strada bisogna sfatare il tabù Trento. Russell: «Attenzione in ricezione e in difesa». Lorenzetti: «In stagione regolare non abbiamo incontrato la vera Piacenza»

Clevenot, capitano di Piacenza, contro il muro di Trento

Quattro giorni, o una settimana in più se si andrà a Gara3, per entrare nella storia. La Gas Sales Bluenergy è arrivata al momento più importante della stagione e mercoledì (si inizia alle 20.30) gioca per la prima volta i quarti di finale play off. L’avversario è di quelli da circoletto rosso, forse il più difficile da affrontare se si guardano i precedenti della stagione regolare. Trento ha chiuso al terzo posto in graduatoria, ma in entrambi gli incroci con i biancorossi ha vinto 3-0 piuttosto nettamente e ha giocatori di altissimo livello. «Quanto è successo fino ad ora conta poco, la differenza la farà l’abitudine a giocare gare di questo livello e di questa importanza» ha spiegato Davide Candellaro intervenuto a “#atuttogas-Il sesto set”. La Gas Sales in fatto di esperienza non teme confronti, dovrà essere capace di mettere in campo tutte le proprie qualità.

Nel turno preliminare contro Padova la formazione di Bernardi non è stata scintillante, ma comunque ha ottenuto il risultato sperato e questo era il traguardo da raggiungere. Così adesso i biancorossi sono reduci da una serie di sei vittorie consecutive fra campionato e play off e certamente hanno trovato qualche sicurezza in più rispetto a un paio di mesi fa. Serviranno tutte per espugnare il campo “stregato” di Trento, da dove Piacenza non esce vittoriosa dal maggio 2009, la storica Gara5 di finale scudetto. Un’altra era pallavolistica, adesso ci sono altri protagonisti che hanno tutte le intenzioni di proseguire la strada verso il vertice. Nel corso della stagione la Gas Sales Bluenergy è cresciuta parecchio, adesso manca un altro gradino, quello che le consentirebbe di battere per la prima volta una delle big del campionato.

Parlando di formazione non dovrebbero esserci novità: Russell non è al massimo a causa dei noti problemi all’anca ma non ha intenzione di alzare bandiera bianca, dunque sarà in campo completando il reparto schiacciatori con Clevenot. Baranowicz sarà in regia, Grozer opposto, Mousavi e Polo al centro con Scanferla libero.

Proprio lo statunitense da quando è in Italia ha sempre disputato i play off ed è consapevole del clima che si respira in questi momenti; Aaron conosce bene anche la forza dei trentini e sa che il gioco biancorosso passerà soprattutto dalla ricezione e dalla difesa.

«Gli spareggi scudetto danno sempre grandi emozioni, Piacenza è la terza squadra da quando sono in Italia in cui li gioco. Mercoledì ce la vedremo contro Trento, la mia ex formazione e per questo le emozioni sono ancora più grandi, però sono sempre molto motivato e concentrato. Vogliamo disputare una bella gara e poi vediamo quello che succede. Siamo consapevoli che sono un avversario forte, da parte nostra dovremo stare molto attenti in ricezione e difesa perché hanno battitori e attaccanti che spingeranno molto. Sarà necessario esprimerci al massimo in seconda linea per costruire al meglio il nostro gioco».

Dall’altra parte del campo ci sarà Angelo Lorenzetti, tecnico di Trento e protagonista dell’ultima vittoria biancorossa quando sedeva sulla panchina di Piacenza. «Le due partite di stagione regolare non rappresentano la verità assoluta, perché non abbiamo mai incontrato la vera Gas Sales Bluenergy. Piacenza è una squadra che vive del talento del suo palleggiatore e degli schiacciatori e che vale più del sesto posto che ha occupato in classifica al termine della prima fase del torneo. Mi attendo quindi un confronto molto intenso, dovremo impegnarci a fondo per riuscire a superare il turno ma è normale che sia così perché la Superlega è di altissimo livello. Nei play off è bene non guardare mai più in là della prossima partita, che va giocata sempre al massimo; questa sarà la mentalità che dovremo avere, giorno per giorno».

Mercoledì dalle 20.30 segui la diretta su www.sportpiacenza.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gas Sales Bluenergy, quattro giorni per entrare nella storia

SportPiacenza è in caricamento