rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Volley A1 maschile

Joao Paolo Bravo: «In Gara5 non ci sono favorite. Modena ha il calore del pubblico, Piacenza una grande fiducia»

L'ex schiacciatore biancorosso nella stagione dello scudetto vinse due volte la partita decisiva in trasferta. «Il PalaPanini è un fattore importante, ma campioni del calibro di Leal, Lucarelli, SImon e Brizard non credo si facciano condizionare»

GSE_banner_322x250_statico-2Joao Paulo Bravo conosce bene la ricetta per vincere Gara5 dei playoff giocando in trasferta. Nell’anno dello scudetto lo ha fatto in due occasioni, con Macerata in semifinale e contro Trento in finale, in entrambi i casi al termine di partite infinite concluse al tie break. Oltretutto pure nei quarti di finale contro Perugia i biancorossi partivano con lo svantaggio del fattore campo anche se la serie si concluse dopo tre incontri.

«Giocare queste sfide decisive in trasferta non è mai semplice – spiega l’ex schiacciatore brasiliano – anche perché non esiste la possibilità di recuperare, in caso di sconfitta sei fuori. Oltretutto quando si arriva a Gara5 significa che il livello delle due squadre è molto simile, per non dire identico».

Adesso Bravo fa il secondo allenatore in Turchia, dove ha giocato fino al 2021 prima di decidere di sedersi in panchina come aiutante di un guru del calibro di Glenn Hoagh. E’ stato anche primo allenatore del Canada Under 21 e ora fa parte dello staff della squadra seniores canadese. «C’è tantissimo lavoro da fare – racconta da Izmir – ma mi piace parecchio. Già quando ero a Piacenza seguivo sempre i video delle squadre avversarie, mi interessava comprendere come giocavano e quali novità tattiche proponevano». In Turchia il campionato è rimasto fermo più di un mese in seguito al tremendo terremoto che ha colpito la zona al confine con la Siria, ma fortunatamente l'area in cui vive Bravo non ha registrato ripercussioni. Nel frattempo il brasiliano ha continuato a seguire con attenzione anche il campionato italiano, con un occhio particolare rivolto ovviamente a Piacenza. «Era difficile prevedere che Modena potesse chiudere 3-0 la serie dei quarti di finale, perché la Gas Sales Bluenergy è una formazione di alto livello. Adesso la situazione si è ribaltata, i biancorossi sono in rimonta e sicuramente nello spogliatoio c’è una grande fiducia».

Impossibile però trovare una favorita quando in due ore ci si gioca un’intera stagione. «Io credo che le possibilità di passare il turno vadano divise equamente. Direi 50 e 50, con Modena che potrà sfruttare il calore del PalaPanini e Piacenza l’entusiasmo di una serie che sembrava persa e invece è stata recuperata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Joao Paolo Bravo: «In Gara5 non ci sono favorite. Modena ha il calore del pubblico, Piacenza una grande fiducia»

SportPiacenza è in caricamento