Lunedì, 22 Luglio 2024
Volley A1 maschile

Zlatanov: «Perugia davanti a tutti, la Gas Sales Bluenergy vuole far meglio dell'anno scorso»

Il direttore generale biancorosso anticipa la prossima stagione. «Puntiamo a giocarcela fino all’ultimo, divertire i tifosi e riempire il PalabancaSport. Stiamo investendo tanto anche nel settore giovanile»

GSE_banner_322x250_statico-2Dieci giorni in Montenegro a metà fra lavoro e coinvolgimento familiare, sugli spalti a seguire gli Europei Under 17 vinti dall’Italia e da suo figlio Manuel, adesso qualche giorno in montagna dove si cimenta nel padel partecipando al torneo Annacamilla organizzato dagli amici. Poi per Hristo Zlatanov le vacanze saranno finite: dopo Ferragosto si torna in ufficio perché c’è una stagione da definire nei dettagli. Il raduno della nuova Gas Sales Bluenergy è fissato per il 28 agosto, anche se agli ordini di Anastasi ci saranno pochissimi giocatori, a oggi i soli sicuri sono Hoffer e Ricci.

Che estate avete vissuto?

«Abbastanza tranquilla, considerato che buona parte della squadra è la stessa dello scorso anno. C’è stato qualche innesto societario con l’obiettivo di strutturarci il più possibile; come le formiche stiamo lavorando per farci trovare pronti al prossimo inverno».

La formazione titolare confermata totalmente, sono arrivati volti nuovi solamente per la panchina, anche se in una stagione così intensa e compressa non è difficile prevedere che tutti avranno spazio.

«Il nostro obiettivo era costruire un gruppo di qualità, perché è impossibile credere che possano giocare sempre i soliti sette. Anche chi inizialmente parte in seconda linea dovrà essere pronto a fornire un grande contributo, perché avremo bisogno di tutti. Mi auguro di avere un po’ di fortuna in più rispetto all’anno scorso, trovando in tempi rapidi quella continuità che in avvio ci era mancata. E spero che partire con la stessa formazione dell’ultima annata ci porti qualche vantaggio; non dovremo andare alla ricerca dell’alchimia giusta come si verifica quando ci sono tanti nuovi giocatori».

Ci si attendeva l’arrivo di un giocatore specialista in attacco per consentire eventualmente a Leal di respirare, invece la scelta della società è stata differente, con l'acquisto di Andringa che è più uno specialista della seconda linea. Su cosa si è basata questa decisione?

«Insieme all’allenatore abbiamo fatto la scelta che riteniamo migliore all’interno del gruppo. Non abbiamo preso un giocatore a caso, ma un atleta funzionale al nostro progetto di gioco».

Gironi si allenerà solo da opposto, e sarà dunque il vice di Romanò, o potrebbe essere utilizzato anche da schiacciatore in caso di necessità?

«Sulla carta per noi è un opposto. Ma stiamo parlando di un ragazzo che fa della duttilità uno dei punti di forza e che dunque non dovrà perdere questa caratteristica. E’ un giocatore che ci garantisce più opzioni, anche se non possiamo nasconderci che da quando la stagione entrerà nel vivo saremo sempre in campo e non avremo la possibilità di provare granché in palestra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zlatanov: «Perugia davanti a tutti, la Gas Sales Bluenergy vuole far meglio dell'anno scorso»
SportPiacenza è in caricamento