menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Hristo Zlatanov con il nuovo arrivo Dick Kooy

Hristo Zlatanov con il nuovo arrivo Dick Kooy

Zlatanov: «La Superlega è sempre più difficile, ma la Gas Sales è una squadra equilibrata. Possiamo fare bene». VIDEO

Il direttore generale analizza il ruolo di Kooy: «Dovrà risolverci più di un problema, sarà un cardine della nuova Piacenza»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sorride Hristo Zlatanov e non potrebbe essere altrimenti. A un paio di metri da lui Dick Kooy lo cita come «il suo esempio»: adesso è dietro la scrivania, ma quanto ha fatto in campo fino a pochi anni fa non viene dimenticato. Il direttore generale della Gas Sales ha anche un altro motivo per essere soddisfatto: il nuovo schiacciatore che arriva dalla Dinamo Mosca ha le stesse caratteristiche dell’ex capitano. Braccio pesante e gradi da leader, a lui toccheranno molti dei palloni scottanti che potrebbero decidere il futuro di Piacenza.

«Kooy ci può dare molto – spiega Zlatanov durante la presentazione avvenuta da Pagani Geotechnical Equipment – perché dovrebbe essere il nostro risolutore. Tutti i palloni non bellissimi passeranno da lui, che dovrà risolverci più di un problema. Sarà un cardine della nuova Gas Sales».

Sulla carta sono chiari i valori delle formazioni che parteciperanno alla prossima Superlega. La Gas Sales dove potrà collocarsi, considerando che le prime quattro sembrano come è ormai consuetudine fuori portata?

«Siamo la Cenerentola, questo è un dato di fatto visto che siamo neopromossi dalla A2. La nostra fortuna è stata riuscire ad allestire una buona squadra per il primo anno in Superlega. Il problema è che anche gli altri si sono rinforzati e in Italia sono arrivati tanti campioni, mentre i fuoriclasse in uscita sono stati pochissimi. Negli ultimi anni ha salutato solo Ngapeth, che peraltro fa parte della fascia delle prime quattro squadre. Per noi il problema grosso è che si sono rinforzate tutte le formazioni di secondo livello: Monza è parecchio più forte dello scorso anno, Milano ha mantenuto la stessa ottima struttura, Vibo Valentia dispone di un bellisismo gruppo, Latina è la solita lottatrice, idem Padova. Dovremo combattere con queste realtà, senza sottovalutare nessuno e senza mai montarci la testa; durante il campionato avremo degli exploit e probabilmente anche qualche passaggio a vuoto. Bisognerà massimizzare quanto abbiamo a disposizione. Siamo preparati, ci vuole un po’ di tempo per far rendere al massimo la nostra formazione».

Come caratteristiche Dick Kooy ti ricorda.

«Non volevo dirlo, ma effettivamente sì. E’ un po’ quello che ero io e gli toccherà finalizzare le situazioni di palla alta. La Gas Sales è equilibrata, abbiamo un’ottima linea di ricezione con elementi giovani come Scanferla in cui crediamo tantissimo. Dobbiamo valutare alcuni aspetti ma siamo sulla buona strada».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento