Lunedì, 15 Luglio 2024
Volley A1 maschile

Gas Sales Bluenergy, adesso serve la svolta. Mercato: Caneschi va a Milano

I biancorossi non attraversano un buon momento in Superlega ma sono ancora padroni del proprio destino e devono puntare a chiudere al terzo posto in classifica. Mercoledì scontro complicatissimo di Champions League

Non è stato un avvio di 2024 da ricordare per la Gas Sales Bluenergy. Iniziato con la pesante sconfitta casalinga per mano di Milano che ha precluso ai biancorossi la possibilità di prendere parte alla Final four di Coppa Italia, uno degli obiettivi dichiarati dalla società, il mese di gennaio sembrava essersi raddrizzato con i successi in Superlega sulla stessa Milano e in casa di Catania. Da quel momento però sono arrivati quattro stop in cinque gare, unica importante eccezione il bel successo con Perugia, che hanno sancito il momento critico di Piacenza. La prova di mercoledì sera con Verona è stata una delle peggiori stagionali e ha avuto anche il pessimo risultato di far rientrare gli Scaligeri addirittura nella corsa al terzo posto in classifica visto che adesso la formazione di Stoytchev è a tre sole lunghezze di distanza dalla Gas Sales Bluenergy e a due da Civitanova quarta in classifica. Proprio la Lube sulla carta ha il calendario più complicato: nelle tre giornate che rimangono da qui alla fine della stagione regolare i marchigiani devono affrontare sia Piacenza sia Verona.

Come dice Anastasi la Superlega non propone mai appuntamenti semplici e l’aspetto positivo di questa fase per nulla brillante dei biancorossi è che nonostante gli stop recenti il tesoretto accumulato durante il resto della stagione consente a Brizard e compagni di conservare comunque la terza posizione e di non dipendere dai risultati delle avversarie per chiudere il campionato almeno fra le prime quattro, con il vantaggio dei Quarti di finale play off da giocare in casa. Anche lo scorso anno Piacenza attraversò una fase molto complicata proprio fra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio, con tre sconfitte in quattro gare (Siena, Monza e Perugia), l’unica vittoria casalinga al tie break su Taranto e il misero raccolto di due punti in un poker di incontri. Poi alla fine del mese trionfò in Coppa Italia.

Nessuno mette in dubbio le qualità enormi della squadra, ma per impensierire i polacchi dello Jastrzebski in Champions servirà la vera Piacenza. E nessuno deve commettere l'errore di cercare un singolo capro espiatorio, da queste situazioni complicate si esce sempre con il gruppo. Soprattutto arrivati a questo punto non si potrà affrontare in modo superficiale l’appuntamento casalingo di sabato con Taranto: non si può prescindere da una vittoria da tre punti per presentarsi al meglio alla sfida europea di quattro giorni dopo.

MERCATO: CANESCHI AI SALUTI

Intanto proseguono anche le trattative di mercato per costruire la squadra del prossimo anno. L’ultima notizia è quella del probabilissimo saluto di Edoardo Caneschi, destinato a Milano. L’arrivo di Gianluca Galassi, centrale titolare dell’Italia, e la conferma di Robertlandy Simon, che ha ancora un anno di contratto, hanno ridotto gli spazi a disposizione del giocatore che dunque ha trovato una nuova sistemazione nella capitale lombarda. Proseguono intanto le trattative per portare Luca Porro alla Gas Sales Bluenergy. Il giocatore deve scegliere fra una stagione da protagonista a Padova, dove giocherebbe sicuramente da titolare, e una con la maglia biancorossa in cui almeno inizialmente partirebbe alle spalle di Maar e Kovacevic. Chiaro che se Piacenza potesse mettere sul tavolo una nuova avventura in Champions League le carte cambierebbero e considerato anche il numero maggiore di partite tutti i componenti della rosa avrebbero maggiori opportunità. Ma le squadre si stanno costruendo in queste settimane e una decisione deve essere presa prima di conoscere gli appuntamenti del prossimo anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gas Sales Bluenergy, adesso serve la svolta. Mercato: Caneschi va a Milano
SportPiacenza è in caricamento