Sabato, 20 Luglio 2024
Volley A1 maschile

Bruno Dias: «Oggi non ha funzionato niente». VIDEO e pagelle

Anastasi non si presenta dopo la partita, tocca al palleggiatore analizzare la gara. «Gli applausi dei tifosi mi fanno piacere, ma sono dispiaciuto per la sconfitta»

GSE_banner_322x250_statico-2Il momento più buio della stagione è testimoniato anche dalla mancata presenza di Andrea Anastasi davanti ai giornalisti alla fine della partita. Il tecnico resta a parlare con alcuni giocatori, legge le statistiche ma preferisce evitare le telecamere.

Così c'è spazio per Bruno Dias, l'eroe di giornata, capace praticamente alla sua prima vera presenza in campionato (anche se parziale) di cambiare l'esito di un set che sembrava già segnato.

Sei entrato nel quarto parziale quanto il destino sembrava già deciso invece sei riuscito a trascinare la squadra al tie break dove hai giocato titolare.

«Sono dispiaciuto per la sconfitta - spiega in un italiano imparato in fretta in questi mesi - ma adesso dobbiamo concentrarci sul prossimo impegno».

Cosa non ha funzionato oggi?

«Un po' tutto. Non siamo entrati bene nel gioco, poi ci siamo fatti prendere dal nervosismo e non siamo riusciti a giocare al nostro livello normale».

Al di là del risultato sei già diventato l'idolo dei tifosi. Quando sei uscito ti hanno applaudito tutti.

«Sono contento dell'appoggio dei tifosi, ma dovevamo vincere e non ci siamo riusciti, questo mi dispiace».

LE PAGELLE

Brizard 4,5: all’inizio è presente anche in difesa, poi finisce in un buco nero da cui non riemerge. Il fatto che l'ingresso di Dias abbia dato la svolta fa riflettere

Romanò 7: l'unico a rimanere costante per tutta la gara. E non era semplice visto il livello del gruppo di questa sera. Litiga con la battuta ma in attacco è on fire

Alonso 5,5: bravo nel finale di primo set in attacco e a muro, poi ci prova e ci mette tanta grinta ma commette qualche errore importante

Caneschi 6: emerge dal grigiore generale e come a Verona è uno dei pochi a salvarsi

Lucarelli 4,5: parte malino, poi la sua gara si interrompe per una pallonata in faccia. Quando rientra non incide mai e per uno del suo calibro iniziano a essere un po' troppi gli errori su palloni importanti

Leal 4,5: l'avvio è discreto, poi si spegne l'interruttore e non riesce più a riaccenderlo

Scanferla 5: la seconda linea a tratti è un disastro. Non che sia solo colpa sua, sia chiaro, ma non riesce a metterci una pezza

Recine 5: regge in ricezione, ma in attacco arriva qualche errore pesante come sul pallone che decide il primo set

Simon 5: parte in panchina, poi viene utilizzato soprattutto in battuta dove commette troppi errori. Quando entra nel sestetto la squadra sta crollando

Dias 8: vent'anni, alla sua prima vera apparizione, entra quando la barca praticamente è affondata, lui trova la soluzione per riportarla a galla. Bravissimo

Andringa sv

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruno Dias: «Oggi non ha funzionato niente». VIDEO e pagelle
SportPiacenza è in caricamento