menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La partenza dell'Inseguimento ai Mondiali juniores di Montichiari

La partenza dell'Inseguimento ai Mondiali juniores di Montichiari

Michele Gazzoli sfiora le medaglie nell'Inseguimento a squadre ai Mondiali juniores

Il corridore del Cadeo Carpaneto con la maglia azzurra si ferma a un passo dalle semifinali eliminato dalla Svizzera. Ma l'Italia ottiene due nuovi record nazionali

Inizia con il segno più l’avventura iridata di Michele Gazzoli, portacolori dell’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Cadeo Carpaneto impegnato in questi giorni in maglia azzurra ai Mondiali Juniores su pista al velodromo “Fassa Bortolo” di Montichiari (Brescia). Nella prima giornata di gare (mercoledì), il talento bresciano di Ospitaletto – classe 1999 – ha debuttato nella kermesse internazionale partecipando all’Inseguimento a squadre maschile. Per l’Italia del ct Marco Villa, la corsa si è fermata alla soglia delle finali di giovedì, riservate alle prime quattro nazionali, ma sono arrivati due nuovi record italiani.

L’avventura del quartetto azzurro era iniziata in mattinata con le qualifiche, dove Michele Gazzoli, Emanuele Amadio, Samuele Manfredi e Giulio Masotto hanno fermato il cronometro sul tempo di 4 minuti 6 secondi 843, che è valso il sesto posto provvisorio. Un riscontro, quello fatto rappresentare dall’Italia, che migliora le prestazioni del Mondiale 2016 (ottavo tempo in 4 minuti 13 secondi 369) e del recente Europeo 2017 di Anadia (sesta piazza in 4 minuti 13 secondi 048).

In serata, invece, è andato in scena il primo round, che vedeva l’Italia sfidare la Svizzera, arrivata con il settimo tempo dalle qualifiche con 4 minuti 6 secondi 843. Il duello è stato serrato, con i rossocrociati che l’hanno spuntata con il tempo di 4 minuti 4 secondi 299 contro il 4 minuti 6 secondi 464 del quartetto azzurro, in questo caso con Filippo Pastorelli al posto di Manfredi. Per l’Italia, sfuma la possibilità di ambire alla medaglia di bronzo, ma resta la soddisfazione di evidenti progressi cronometrici, riconosciuti anche dal ct Villa.

Per Michele Gazzoli, salvo sorprese l’avventura iridata proseguirà nella giornata di sabato con la partecipazione alla gara Omnium, prima dell’Americana di domenica in coppia con l’emiliano Jacopo Cavicchioli (Sancarlese Bicicult).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento