menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Mauri in azione nella gara di Coppa Italia con il Fiorenzuola

Stefano Mauri in azione nella gara di Coppa Italia con il Fiorenzuola

Mauri, la sconfitta non preoccupa: «Abbiamo costruito molto, ma la palla non voleva entrare»

Il centrocampista del Carpaneto analizza il ko in Coppa Italia con il Fiorenzuola. «I segnali positivi non mancano, abbiamo creato tante occasioni da rete»

Nonostante la sconfitta della squadra, è stato uno degli elementi più positivi, mettendosi subito in mostra nella sua “prima” ufficiale in maglia biancazzurra con trame di gioco, inserimenti e una quantità industriale di palloni recuperati. In casa Vigor Carpaneto 1922 tra le note liete del derby di Coppa Italia (perso di misura contro il Fiorenzuola) c’è sicuramente Stefano Mauri. Il centrocampista lombardo, classe 1988 ed ex Piacenza, ha impressionato nei novanta minuti giocati contro i “cugini” rossoneri.

“E’ stato – commenta Mauri – un derby rocambolesco, di certo – sorride – non ci si è annoiati. Peccato perché abbiamo fatto bene, costruendo molto, ma la palla evidentemente non voleva entrare”. Il riferimento è soprattutto ai tre pali colpiti dalla Vigor, mentre il Fiorenzuola ha centrato una traversa. “Siamo andati meglio nella ripresa – prosegue il centrocampista del Carpaneto – anche se, riguardando la partita, abbiamo avuto occasioni anche nei primi quarantacinque minuti. Dobbiamo migliorare la posizione in campo e il gioco, ma siamo ancora all’inizio. Tra i segnali positivi c’è sicuramente aver creato tante occasioni contro un buonissimo avversario come il Fiorenzuola, che soprattutto nel primo tempo ha corso tanto”.

Come ti trovi nel centrocampo a tre della Vigor, dove spesso con Colla affianchi il centrale Mastrototaro?

“L’intesa è positiva, anche se ovviamente ci dobbiamo ancora conoscere a fondo, ma siamo sulla buona strada. Nel complesso, dobbiamo migliorare come organizzazione collettiva, ma ci lavoriamo duramente in settimana. Personalmente, sto abbastanza bene, anche se non sono ancora al cento per cento”.

Un primo giudizio sull’ambiente biancazzurro.

“C’è un bellissimo gruppo e lavoriamo molto bene; le strutture ci sono e anche il campo da gara è molto bello. Ora proseguiremo la nostra marcia di avvicinamento all’esordio in campionato, dove bisognerà produrre i fatti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento