Questo sito contribuisce all'audience di

Lunedì si raduna il Fiorenzuola che promette scintille

Lunedì 27 luglio (ore 19.30), con il raduno della squadra in Comune alla presenza dei dirigenti rossoneri, del sindaco Giovanni Compiani e dei tifosi, inizia per Alberto Mantelli la quarta stagione di fila sulla panchina del Fiorenzuola. Una...

Lunedì si raduna il Fiorenzuola che promette scintille - 1
Lunedì 27 luglio (ore 19.30), con il raduno della squadra in Comune alla presenza dei dirigenti rossoneri, del sindaco Giovanni Compiani e dei tifosi, inizia per Alberto Mantelli la quarta stagione di fila sulla panchina del Fiorenzuola. Una stagione che, considerata la scintillante campagna acquisti della società guidata dal presidente Pinalli insieme ai fratelli Pighi e ai fratelli Baldrighi, dovrebbe garantire soddisfazioni a non finire ai tifosi rossoneri. Difficile ipotizzare traguardi senza conoscere il girone e le avversarie con le quali dovrà vedersela il Fiorenzuola. Ad Alberto Mantelli però la società ha chiesto di migliorare il già eccellente settimo posto conquistato l’anno scorso.
Volpe, Girometta, Orlandi, Corso (tutti quanti ex Piacenza), i giovani Corradi (portiere classe 1997), Reggiani, Mameli e Sereni (tutti quanti difensori classe 1996) rappresentano i colpi finora messi a segno dal diesse Mariano Guarnieri. Ma, nel giro di qualche giorno, si dovrebbe aggregare un attaccante centrale d’esperienza, il classico colpo a sensazione: in ballo Fausto Ferrari, classe 1980, nell’ultima stagione a Lumezzane, e l’ex Piacenza Carmine Marrazzo, che ha chiuso l’ultima stagione nell’Alto Vicentino. Si tratterebbe della classica ciliegina sulla torta, del finalizzatore d’area che prenderebbe il posto di Luca Franchi.
“Con la società il rapporto è ormai consolidato – attacca Alberto Mantelli – con i dirigenti c’è piena sintonia anche al di fuori del calcio. Abbiamo pianificato insieme la campagna acquisti e posso dire che, come è già accaduto negli anni scorsi, sono stato accontentato sotto ogni profilo. Manca un attaccante centrale, ma credo sia una questione di giorni”.

Dopo tre anni ricchi di soddisfazioni non ha pensato neanche un secondo a lasciare Fiorenzuola?
“Mai. A Fiorenzuola ho trovato un ambiente davvero eccezionale: e questo lo si capisce soprattutto quando le cose non vanno come tutti vorremmo andassero. Ogni volta che abbiamo avuto qualche momento difficile la società ci è sempre stata vicina”.
Considerando gli arrivi, è inevitabile che ci si aspetti tanto dal Fiorenzuola 2015-2016.
“Ho già sentito delle voci che non mi sono piaciute. Qualcuno inserisce il Fiorenzuola tra le candidate alla promozione. Voglio essere chiaro fin dall’inizio: la società mi ha chiesto di migliorare il settimo posto conquistato nella passata stagione e questo deve essere il nostro punto di partenza. D’altro canto, per come sono fatto, cercherò di vincere ogni partita e non mi accontenterò certo del sesto posto”.
Meglio il derby con il Piacenza oppure quello per lei speciale, essendo cresciuto nelle giovanili gialloblù, con il Parma?
“Sono sincero, mi piacerebbe affrontare entrambe. Amo le sfide impossibili, amo confrontarmi con grandi squadre e giocare in stadi speciali come il Garilli e il Tardini. Ma credo sarà difficile e penso che il Fiorenzuola possa essere inserito, al pari del Piacenza, nel girone lombardo”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Piacenza - Se ne va la "voce" che ci scaldava il cuore allo stadio, ci lascia il mitico Pio Bosini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento