Martedì, 16 Luglio 2024
Serie D

Brando: «Vogliamo regalare nuove emozioni a Fiorenzuola. Ma è inutile fare proclami, bisogna lavorare». VIDEO

Il tecnico rossonero: mi hanno chiamato perché le mie squadre hanno sempre espresso un buon gioco. Questa avventura rappresenta un bel banco di prova, è molto stimolante per tutti noi

I paragoni con il recente passato non mancano e non potrebbe essere altrimenti. Lo scorso anno il Fiorenzuola ha vinto e fatto divertire, logico che i vertici rossoneri si attendano di proseguire con la stessa filosofia. Lucio Brando ascolta quanto detto durante la presentazione ufficiale e probabilmente qualche goccia di sudore gli scende sulla schiena, non solo per il grande caldo che accompagna la nascita della nuova squadra. Toccherà a lui forgiare un gruppo fondato su gioventù e lavoro, una formazione che non è più una sorpresa nei piani alti della Serie D ma che punta a consolidarsi basandosi su un gioco divertente. Brando si smarca dai confronti con gli ultimi mesi, ma sa anche che adesso la piazza rossonera è diventata un pochino più esigente.

Durante la presentazione il presidente Pinalli è stato chiaro: il Fiorenzuola punta a fare meglio dell’anno scorso. Visto i risultati ottenuti nell’ultima stagione non è una cosa da poco.

«Alla faccia delle pressioni. A me - ride il nuovo tecnico - fino a pochi giorni fa avevano detto tutt’altro. Battute a parte, è chiaro che tutti noi ci teniamo a fare molto bene. La società si è fatta la bocca buona ed è normale che avendo vissuto emozioni così grandi si tenda a volerle ripetere. Per quanto ci riguarda faremo di tutto per regalare delle soddisfazioni ai dirigenti e alla gente di Fiorenzuola che ha una grande passione. Noi ci rimbocchiamo le maniche perché questo affetto è motivo di orgoglio e cercheremo di portare nuove emozioni a tutta la piazza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brando: «Vogliamo regalare nuove emozioni a Fiorenzuola. Ma è inutile fare proclami, bisogna lavorare». VIDEO
SportPiacenza è in caricamento