menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Fiorenzuola prova a  fermare il super-Lentigione - 1

Il Fiorenzuola prova a fermare il super-Lentigione - 1

Il Fiorenzuola prova a fermare il super-Lentigione

Al Comunale (domenica ore 15) arriva il Lentigione, la candidata forse più accreditata per la vittoria del girone D. Una squadra che, finora, non ha sbagliato quasi nulla: nelle cinque gare giocate la formazione reggiana ha raccolto quattro...

Al Comunale (domenica ore 15) arriva il Lentigione, la candidata forse più accreditata per la vittoria del girone D. Una squadra che, finora, non ha sbagliato quasi nulla: nelle cinque gare giocate la formazione reggiana ha raccolto quattro successi e un pareggio. Grazie a questo percorso quasi perfetto, il Lentigione, con il quale il Fiorenzuola ha già perso due volte di misura in questa stagione (una in amichevole, una in Coppa Italia), guida il raggruppamento insieme alla Correggese, altra serie candidata al salto di categoria. Impressionanti i numeri del Lentigione, incredibili quelli di Micham Miftah, il trascinatore dell’undici reggiano, che in cinque gare ha già timbrato nove volte (!) il cartellino. A 36 anni l’attaccante marocchino vuole ancora stupire e si appresta all’ennesima impresa della carriera.
Ma il Fiorenzuola che arriva da due successi consecutivi, quelli con Adriese e Colligiana, non ha alcuna intenzione di restare a guardare. Anzi, Francesco Salmi, ex di turno insieme ad Adil Mezgour (che però è ancora convalescente dopo l’infortunio al ginocchio), vuole provare in tutti i modi a creare qualche fastidio a una delle due capolista del girone.
“Affronteremo una squadra praticamente senza punti deboli – spiega il tecnico del Fiorenzuola – hanno esperienza, sono solidi e hanno due giocatori come Savi e Miftah che sono davvero straordinari. Per me il Lentigione è la grande favorita per la vittoria del nostro girone”.
Miftah ha già realizzato nove gol in cinque giornate.
“Miftah è, prima di ogni altra cosa, un grande professionista. In campo e fuori dal campo: è un giocatore che vive tutta la settimana in funzione della partita della domenica. Lo conosco bene, l’ho avuto alle mie dipendenze e nnon sono affatto sorpreso dal suo rendimento”.
In che modo il Fiorenzuola può creare qualche problema al Lentigione?
“Essendo noi stessi, non facendo calcoli, provando a crescere ulteriormente. Arriviamo da due successi che ci hanno dato fiducia e morale, ma è ovvio che con il Lentigione dovremo dare ancora di più. Però sono fiducioso, perché, anche per quanto riguarda il senso del dovere, il gruppo ha fatto passi da gigante. Questa settimana, solo per fare un esempio, sono stati gli stessi ragazzi a chiedermi un allenamento supplementare rispetto ai quattro che facciamo solitamente”.

Mezgour e Ceccarelli sono gli indisponibili per Salmi, mentre l’acciaccato Napoli potrebbe andare in panchina. In partenza il tecnico del Fiorenzuola potrebbe puntare sullo stesso undici che aveva iniziato la partita con la Colligiana: tra i pali ci sarà Vagge, in difesa Contini, Pizza, Bagaglini e Koliatki, in mediana Pessagno, Petrelli e Guglieri, sugli esterni Bouhali e Lari, mentre in avanti dovrebbe giostrare il solo Pezzi.
Filippo Ballerini

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento