menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fiorenzuola-Seregno, Mantelli: "Meritiamo fiducia" - 1

Fiorenzuola-Seregno, Mantelli: "Meritiamo fiducia" - 1

Fiorenzuola-Seregno, Mantelli: "Meritiamo fiducia"

C'è il Seregeno, al Velodromo Pavesi, per il Fiorenzuola che prova a uscire da un momento estremamente complicato. Dopo il successo con la Grumellese alla prima giornata, i rossoneri di Mantelli hanno infatti messo insieme tre sconfitte e un...

C'è il Seregeno, al Velodromo Pavesi, per il Fiorenzuola che prova a uscire da un momento estremamente complicato. Dopo il successo con la Grumellese alla prima giornata, i rossoneri di Mantelli hanno infatti messo insieme tre sconfitte e un pareggio, senza realizzare lo straccio di un gol. Da parte sua l'ambiziosa formazione lombarda arriva dalla sconfitta casalinga con la Pro Sesto, che ha portato alle dimissioni del tecnico Brembilla, sostituito dal navigato Rocco Cotroneo, una vecchia conoscenza del mister rossonero Alberto Mantelli: “E' un amico – spiega il tecnico del Fiorenzuola – con lui ho giocato insieme a Pistoia e lo ho affrontato tante volte da avversario. Sono sicuro che saprà dare una grande carica ai suoi nuovi ragazzi. Per noi si tratta di una partita estremamente difficile: il Seregno ha sette punti ed è stato costruito per un campionato d'alta classifica”.
Il Fiorenzuola è reduce dalla pessima prova di Caravaggio e non segna dal debutto.
“A Caravaggio niente è andato come avremmo voluto, ne siamo tutti consapevoli. Però, a essere onesti, bisogna considerare i tanti problemi che abbiamo incontrato in questa prima parte di stagione: Ferrari sta raggiungendo la forma migliore, ma in settimana non si è potuto allenare regolarmente, lo stesso Volpe non sta benissimo, mentre Abbruscato sta lavorando duramente, ma è ancora in ritardo di condizione. Stiamo parlando di tre giocatori per noi fondamentali, che non siamo ancora riusciti a sfruttare fino in fondo. Nei giorni scorsi ho sentito qualche parola fuori luogo sul nostro conto, io sono convinto che questa squadra meriti fiducia. E voglio anche dire che, alla fine del campionato, avremo centrato l'obiettivo previsto dalla società”.
I problemi non sono però finiti: oltre a Kisaku, fuori causa per la distorsione alla caviglia rimediata a Caravaggio, Mantelli dovrà anche rinunciare a Corso, infortunatosi al ginocchio nella seduta di rifinitura”.
In partenza Mantelli potrebbe dunque puntare su Comune tra i pali, Sereni, Piva, Fogliazza e Mameli in difesa, Petrelli, Sessi e Pighi in mediana, con Orlandi e Volpe a sostegno di Girometta.


Filippo Ballerini

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento