menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dennis Piva, uno degli ex di turno

Dennis Piva, uno degli ex di turno

Fiorenzuola, il derby a Fidenza per restare in alto

Secondo derby stagionale al Ballotta di Fidenza tra i padroni di casa e i rossoneri di Mantelli, ex di turno insieme a capitan Piva, Petrelli, Franchi, Casisa e al diesse Guarnieri. In Coppa Italia il Fiorenzuola segnò tre reti in meno di un’ora...

Secondo derby stagionale al Ballotta di Fidenza tra i padroni di casa e i rossoneri di Mantelli, ex di turno insieme a capitan Piva, Petrelli, Franchi, Casisa e al diesse Guarnieri. In Coppa Italia il Fiorenzuola segnò tre reti in meno di un’ora, salvo poi soffrire nel finale dopo l’espulsione di Petrelli e il rigore trasformato da Formuso. A distanza di due mesi l’undici di Mantelli si ritrova secondo in classifica, mentre il Fidenza naviga nei quartieri medio-bassi della graduatoria, comunque fuori dalla zona play out. Sia il Fiorenzuola che l’undici di Montanini hanno però perso una sola gara di campionato: il Fidenza a Rimini, il Fiorenzuola a Correggio. Ma mentre i rossoneri hanno vinto quattro gare e ne hanno pareggiate tre, i borghigiani hanno incassato i tre punti solo con l’Imolese e hanno pareggiato in ben sei occasioni.
Queste le statistiche. Dalle parole dei rispettivi tecnici emerge il profondo rispetto nei confronti degli avversari.
“Noi siamo in salute – spiega Alberto Mantelli – ma il secondo posto è sempre un pizzico pericoloso per una squadra come la nostra che deve lottare per la salvezza. C’è sempre il rischio di sentirsi un po’ troppo bravi e di abbassare la guardia. Un errore che la mia squadra non deve assolutamente fare, perché ci vuole un attimo per ritrovarsi indietro”.
In Coppa Italia il Fiorenzuola ebbe ragione del Fidenza con un rotondo 3-1.
“Si parla di una partita di Coppa giocata due mesi fa. Il Fidenza ha cambiato qualcosa in più rispetto a noi e ha avuto bisogno di tempo per trovare la condizione migliore. In campionato sta facendo bene e anche i giocatori a disposizione di Montanini meritano il massimo del rispetto; mi riferisco a Martinez, Giglioli, Grillo, Delporto. Noi teniamo al derby e faremo di tutto per vincerlo, ma mi aspetto una partita complicata”.
Dall’altra parte mister Montanini, nell’intervista al sito www.fidenzacalcio.it, parla del Fiorenzuola come di “una squadra estremamente collaudata. Sono insieme da tre anni e il gruppo storico, mister compreso, si conosceva già bene perché aveva lavorato insieme anche a Fidenza. È un gruppo vero, sia nello spogliatoio sia in campo. Un gruppo allenato molto bene che ha acquisito, nel tempo, una mentalità straordinaria. Quest’anno, poi, su un telaio già ben collaudato come quello della passata stagione, sono stati inseriti due pezzi da novanta come Guglieri e Piccolo, due giocatori che, nella nostra categoria, fanno la differenza”.

E poi il tecnico del Fidenza aggiunge “che non sono certo casuali le vittorie del Fiorenzuola con formazioni importanti come Porto Tolle, Rimini e Scadicci. È una squadra che ha il vantaggio di non dover lottare a tutti i costi per le primissime posizioni ma, proprio per questo, considerata la sua forza, sono convinto che resterà in alto fino alla fine, dando molto fastidio anche alle vere favorite”.
Per quanto riguarda le formazioni il Fidenza dovrà fare a meno di capitano Bersanelli, squalificato, mentre Delporto, non al meglio, è in dubbio. Alberto Mantelli non ha indisponibili e potrebbe puntare su Valizia tra i pali, Donati, Piva, Petrelli e Fogliazza in difesa, Mazzoni, Casisa e Guglieri in mediana, con Pighi alle spalle di Piccolo e Franchi (o Lucci).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento