Questo sito contribuisce all'audience di

Romeo, lo spavento è passato. «Domenica prossima voglio essere a disposizione»

Dopo il tremendo trauma cranico nella gara con il Mezzolara, che ha obbligato lo staff rossonero a chiamare l'eliambulanza, il giocatore del Fiorenzuola è tornato a casa e pensa già al futuro

Filippo Romeo, classe 2002, difensore del Fiorenzuola

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo spavento è passato, adesso Filippo Romeo pensa già al futuro. Anche perché lui dell’incidente di ieri, una tremenda testata che ha costretto lo staff medico del Fiorenzuola a chiamare l’eliambulanza per un trasporto a Parma, non ricorda assolutamente nulla. «Ho presente l’ingresso in campo e i primi minuti di partita del confronto con il Mezzolara, poi un blocco fino a quando non mi sono “risvegliato” sul lettino degli spogliatoi». In realtà è sempre rimasto cosciente, ma il trauma cranico commotivo ha provocato quella che in gergo si definisce “amnesia retrograda”.

Sugli spalti c’erano papà, mamma e nonna e ovviamente erano loro i più preoccupati insieme ai dirigenti rossoneri, che sono rimasti vicino al ragazzo per tutto il periodo fornendo l’assistenza necessaria, e alla squadra al completo. «Mio papà è entrato negli spogliatoi e si è tranquillizzato subito, avvisando immediatamente mia mamma. La nonna invece ha impiegato un po’ di più, ho dovuto chiamarla dopo la Tac perché voleva assolutamente sentire la mia voce». Nella mattinata di lunedì Romeo è stato dimesso dall’ospedale di Parma e adesso è a casa in buone condizioni. «Ho ancora un po’ di dolore e qualche capogiro se mi alzo di scatto, ma mi hanno detto che sono cose assolutamente normali. Devo stare a riposo per 48-72 ore, poi posso riprendere l’attività».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E come è normale che sia per un ragazzo di 17 anni pensa già alla prossima partita. «Non appena i medici mi daranno l’ok vado subito ad allenarmi. Io per domenica prossima voglio essere a disposizione. Anche perché tutta la squadra mi è stata vicinissima, voglio ringraziare ovviamente lo staff medico rossonero al completo e poi i miei compagni che mi hanno riempito di messaggi, così come il mister, il team manager Luca Baldrighi e il direttore sportivo Simone Di Battista. Dico la verità, mi è spiaciuto più per loro che hanno visto tutto, io non mi ricordo assolutamente niente. Ma già dalla prossima partita spero di dare il mio contributo»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento