Serie C

Serie C - Reggiana e Lucchese rischiano grosso. Juventus e Milan pronte con le Squadre B

Ieri scadevano i termini per pagare gli stipendi arretrati. Caos Lucchese, Grassini fugge e rimette le quote nelle mani di Moriconi. Reggiana: servono 4 milioni ma Piazza parte per le vacanze

Rischia grosso, grossissimo, la Lucchese. Giornata veramente convulsa quella di venerdì per i toscani, il presidente Grassini - a quanto scrivono il quotidiano IlTirreno e altri giornali nazionali - non ha saldato gli stipendi e i contributi di marzo, aprile e maggio, ha rimesso le sue quote nelle mani di Moriconi ed è fuggito dalla città. E ora? Ora la Lucchese rischia davvero il terzo fallimento in 10 anni, attualmente ci sono 4 punti di penalizzazione per gli stipendi e un minimo di 2 fino a un massimo di 10 per la mancata ricapitalizzazione. Il rischio di portare i libri in tribunale è stato scongiurato all’ultimo secondo con il rientro in possesso delle quote da parte di Moriconi, ma il futuro rimane nerissimo.

Non sta meglio la Reggiana, servono 4 milioni, gli eventuali acquirenti interessati hanno fatto sapere che «non possono pagare i debiti di altri» ma, intanto, il presidente Piazza è partito per le vacanze. E’ saltata la trattativa per cedere il Trapani al Gruppo Todaro, l’attuale presidente vuole ceder il 100% delle azioni.
Per quanto riguarda il progetto Squadre B in Serie C secondo quanto riportato da tuttomercatoweb Juventus e Milan avrebbero detto «sì» e sarebbero pronte all’iscrizione per il prossimo campionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C - Reggiana e Lucchese rischiano grosso. Juventus e Milan pronte con le Squadre B

SportPiacenza è in caricamento