menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pro Piacenza - Gravina: «Ultima farsa». Ghirelli: «Non comprendo i genitori». Santacroce: «Vergogna»

Gabriele Gravina ai microfoni di Sky, ha dichiarato: “Questa è stata l’ultima farsa. Quanto accaduto con la squadra del Pro Piacenza è un insulto allo sport e ai suoi principi fondanti. In questa situazione surreale, la Figc aveva il dovere di far rispettare tutte le regole ed ha esercitato tale ruolo. La nostra responsabilità è quella di tutelare la passione dei tifosi, gli imprenditori sani e la credibilità dei campionati: quella cui abbiamo assistito, nostro malgrado, sarà comunque l’ultima farsa”.

Il presidente della Lega Pro Ghirelli a SKY: “Il Pro Piacenza ha violato i principi di lealtà sportiva e il giudice sportivo lunedì ne terrà conto: non capisco i genitori che hanno scelto di spedire allo sbaraglio i propri figli. Da genitore sono molto dispiaciuto. Intanto voglio dire una cosa. Voglio chiedere scusa. Ripeto, voglio chiedere scusa a tutti. Il mio ruolo impone innanzitutto questo, perché oggi pomeriggio a Cuneo abbiamo vissuto una delle pagine più nere di sempre del nostro calcio. Il Pro Piacenza ha violato le norme di lealtà sportiva in maniera invereconda e domani, alla luce di questa violazione, deciderà il Giudice Sportivo. Noi siamo obbligati nient’altro che a rispettar le regole che ci sono. Sapevamo fosse un anno difficile, dobbiamo cambiare, riformare e soprattutto chiedere ancora una volta scusa. Domani, dopo che il Giudice Sportivo avrà emesso il suo verdetto, racconterò quanto successo nelle quarantottore antecedenti la partita”.

Arrivano le prime reazioni anche da parte dei giocatori dopo il match tra Cuneo e Pro Piacenza - riporta tuttoc.com. Fabiano Santacroce è intervenuto con un post su Facebook per commentare quanto avvenuto oggi:
"E poi ci sono domeniche dove ti ritrovi così.. sul 13 a 0 nel primo tempo contro una squadra che gioca con 6 ragazzi di 17 anni e un dirigente come difensore centrale... senza parole..Provo solo vergogna per chi ha reso possibile tutto ciò..".

La Lega Pro, tramite una nota ufficiale: "Domani il giudice sportivo deciderà sul provvedimento da adottare, la Lega Pro è obbligata a rispettare le regole che esistono. Oggi sono stati violati i fondamentali principi di correttezza e lealtà sportiva in modo inaccettabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento